lunedì 3 agosto 2020

La Pallamano Romagna gode ottima salute

Intervista al Presidente Vito Sami


La stagione agonistica 2020/2021 della Pallamano Romagna ha mosso ufficialmente i primi passi.


La Federazione ha inserito gli arancioblu di coach Domenico Tassinari nel girone A, dove si vedranno battaglie contro formazioni del Veneto, Lombardia e Trentino Alto Adige, oltre al Ferrara United ed all’austriaca Tirol.

Da applausi l’ottimo lavoro istituzionale espresso dai dirigenti romagnoli, guidati dal Presidente Vito Sami.

Presidente, la Federazione ha accettato l’istanza proposta dalla Pallamano Romagna. Tutto è bene ciò che finisce bene?

Esatto. La Federazione ha accettato le nostre motivazioni, soprattutto la nostra ferrea volontà di partecipare alla Serie a cui avevamo diritto. Ringraziamo, quindi, tutti coloro che hanno dimostrato la loro vicinanza ai nostri colori e che hanno contribuito a questo felice esito, in particolare il Presidente Loria, tutti i componenti del Consiglio Federale e tutti gli organi della FIGH per l'attenzione riservata alla presentazione della nostra istanza e per la sensibilità dimostrata nell'esaminarla ed accoglierla”.

E sarà serie A2, ma nel girone A, quello con le formazioni del nord. Sarà un torneo con avversarie nuove, ma quantomai interessante?

Nella nostra istanza avevamo chiesto di essere inseriti nel girone B, cioè quello che ci compete a livello territoriale, o in alternativa nel girone A dove le squadre iscritte erano 13 e dove, quindi, ne mancava una per essere completo.

La FIGH ha deciso per questa seconda ipotesi e noi la accettiamo: l'importante, ripeto, era mantenere la categoria. Sarà sicuramente molto interessante incontrare squadre in parte nuove, mentre altre le conosciamo già, come Ferrara United, Emmeti e San Vito perchè viste all'opera lo scorso anno al nostro torneo “Città di Faenza”. Altre ancora, sono squadre di grande tradizione come la retrocessa Cologne, il Mezzocorona, il Malo o il Torri dove gioca l'ex Simone Gherardi”.

L’obiettivo resta quello di crescere un passo alla volta, anno dopo anno?

Il nostro progetto prosegue spedito. In prima squadra abbiamo riconfermato in blocco il gruppo che stava facendo molto bene prima del lockdown, inserendo solo alcuni giovani talenti dei nostri vivai. Inoltre proseguiremo nell'opera di crescita dei vivai territoriali.

È nata ufficialmente la Pallamano Lugo, la storica HC Imola si riaffaccerá sui campi da gioco con una under 15 maschile tutta imolese e stiamo lavorando alacremente per partire coi centri di avviamento sia a Forlì che a Russi.

La Pallamano Romagna gode di ottima salute e comincia ad essere un punto di riferimento importante per lo sport del territorio romagnolo”.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento