venerdì 18 settembre 2020

Il Festival dello sviluppo sostenibile

Arriva anche nella Romagna Estense



Il Ceas della Bassa Romagna aderisce al Festival dello sviluppo sostenibile, giunto alla sua quarta edizione.
Il Festival è la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile. 

Le sedi operative del Ceas Bassa Romagna promuovono due iniziative all’interno del Festival. 

A Casa Monti ad Alfonsine, in via Passetto 3, domenica 20 settembre ci sarà “Storia di gusto”, una escursione guidata in bicicletta. L’iniziativa è svolta in collaborazione con Ciclo Guide Lugo, esperte nell'organizzare tour e vacanze in bicicletta piacevoli ed economiche, e Slow Bike Tourism, una rete di imprese, un insieme di appassionati della bici che hanno messo in comunione le idee per sviluppare un progetto dedicato alla bicicletta. 

Da Alfonsine si attraverseranno strade bianche, transitando dal Palazzone Sant’Alberto con sosta al Cippo dei caduti. Arrivo e visita al Museo del Raf (Romagna Air Finders) a Maiano. Ritorno verso Alfonsine e sosta da Cantine Randi, passando dai vigneti. Degustazione vini, accompagnati da prodotti tipici locali. Sosta a Casa Monti e rientro libero. 

Il costo è di 25 euro per gli adulti, 15 euro per bambini da 5 a 14 anni, gratis fino a 4 anni. Per informazioni e prenotazioni, chiamare lo 0545 38149, email casamonti@atlantide.net. 

Sabato 3 ottobre al Podere Pantaleone di Bagnacavallo ci sarà “Con un sasso”, un’attività per bambini dai 5 ai 10 anni che permetterà di sperimentare la land art per realizzare interventi scultorei su grande scala utilizzando perlopiù materiali provenienti dalla natura. La natura sarà lo strumento, lo spazio espositivo e l’oggetto stesso dell’opera destinata a svanire nel tempo, deteriorandosi secondo un ciclo vitale che è la natura stessa a stabilire. La costruzione sarà anche l'ideale casetta per il riccio, rospi, lucertole, ramarri e coleotteri del legno morto. È consigliato un abbigliamento comodo, scarpe chiuse e una personale borraccia. L'iniziativa fa parte anche di Verde brillante, piccolo festival dei bimbi in natura. L’iniziativa, a cura delle associazioni Lestes e Cercare la Luna, è gratuita. Informazioni e prenotazioni ai numeri 330 4359583 e 347 3081464. 

I due appuntamenti concorrono al raggiungimento del Goal 3 (Salute e benessere), Goal 11 (Città e comunità sostenibili) e Goal 13 (Lotta contro il cambiamento climatico).

Sul sito di Asvis è disponibile il calendario completo degli eventi https://festivalsvilupposostenibile.it/2020/tutti-gli-eventi/.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento