mercoledì 7 ottobre 2020

Congegno emotivo

All'ex convento di San Francesco a Bagnacavallo

Si intitola Congegno emotivo la performance che la coreografa e formatrice ravennate Monica Francia proporrà venerdì 9 ottobre a partire dalle 19 presso la Sala delle Capriate dell’ex convento di San Francesco, a Bagnacavallo, nell’ambito della mostra Non giudicare.


Quattordici ragazzi si esibiranno davanti al pubblico, che sarà invitato a presentarsi munito di una torcia (non quella del cellulare) per interagire con gli artisti.

«Come piante impossibilitate a spostarsi – spiega Monica Francia – i giovani performer sperimenteranno l’immersione nell’universo. L’azione, tra performance e installazione, indaga su come comunicare il proprio esserci nel mondo, il proprio esistere, contribuendo a ricostruire sensi e sensazioni del corpo.»

A esibirsi saranno Bianca Casadio, Giulia Casadio, Riccardo Donà, Anita Fiorini, Gina Fiorini, Zoe Francia Lamattina, Amelia Natali, Elena Pertegato, Cesare Ricci, Diana Ricci, Pietro Spizuoco, Michelangela Zannoni, Sara Zannoni, Chiara Zoffoli.

La performance, a ingresso gratuito ma limitato, per massimo venti persone alla volta, sarà articolata su tre turni a prenotazione obbligatoria: ore 19, 19.20 e 19.40. Alle 20, la coreografa Monica Francia terrà una breve conversazione in cui parlerà del suo percorso artistico e del suo viaggio interiore, tema della Festa di San Michele 2020.

Nell’occasione si potrà inoltre visitare la mostra Non giudicare, allestita al piano superiore dell’ex convento di San Francesco a cura di Viola Emaldi con il collettivo Magma per il Comune. La mostra presenta una selezione di opere di artisti visivi contemporanei fortemente legati al territorio romagnolo per nascita o ragioni di vita.

L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14 a Bagnacavallo.

Cresciuta negli stimoli della danza di avanguardia di New York alla fine degli anni Settanta, Monica Francia decide di intraprendere un percorso di ricerca nell’ambito della danza contemporanea italiana. Artista di provata esperienza e di grande seguito nel campo della formazione, nel suo percorso di ricerca/autoformazione sulla danza si è trovata impegnata in un intervento educativo rivolto prima alle persone che erano parte del progetto produttivo di compagnia e in seguito ai partecipanti dei numerosi laboratori. Dal 2003 ha riscritto e sistematizzato quel metodo personale di ricerca per renderlo efficiente ed efficace per ogni corpo, sia adulto che bambino, ideando e sperimentando il progetto CorpoGiochi® che pone al centro il corpo come esperienza di confine e come strumento creativo di incontro e relazione. CorpoGiochi propone laboratori di formazione all’esperienza corporea fruibili da tutti e si realizza da più di quindici anni con l’obiettivo di avvicinare la collettività all’arte.

Info e prenotazioni:  0545 280889

info@festasanmichele.it

www.festasanmichele.it


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento