lunedì 26 ottobre 2020

La straordinaria finezza del museo Rossini

Ma quant'è bello, affascinante


Emozione per gli occhi, per le orecchie. Anche una porta aperta sulla storia della nostra Città, le nostre origini di due secoli fa.


Un'opera, questo museo, che ci fa fare il salto da paesone a Città, sembra di essere in una grande città, dentro quelle piccole stanze, per la finezza, la "classe", con cui questo piccolo museo è stato creato.



Rossini è lughese, le sue origini sono lughesi, la famiglia era lughese, è nato a Pesaro per caso, perchè il padre lughese dovette spostarsi da Lugo, il cinghiale di Lugo non ha mai voluto che le sue case lughesi fossero vendute, l"ed ad Lug". 


Arrigo Antonellini


Stampa questo articolo

1 commento: