martedì 20 ottobre 2020

Ripartono i percorsi di teatro-educazione

Cinque i comuni coinvolti: Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara, Cotignola e Lugo



Dal 26 ottobre ripartono i corsi extrascolastici di teatro educazione rivolti ai bambini, ragazzi e giovani residenti in Bassa Romagna.

I corsi, patrocinati dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, sono promossi dalla Scuola Teatro La Bassa, ora diventata associazione di promozione sociale, formata da un’equipe affiatata di esperti operatori teatrali che da diversi anni operano nel territorio per promuovere il linguaggio e la cultura del teatro fin dalla tenera età. 

La Bassa organizza da diversi anni percorsi extrascolastici finalizzati alla realizzazione di spettacoli rivolti ai minori residenti nei Comuni della Bassa Romagna; ha all'attivo collaborazioni con alcuni istituti comprensivi del territorio, per la realizzazione di progetti partecipati all'interno delle scuole pubbliche, e ha realizzato diversi spettacoli teatrali di interesse culturale e sociale.

Cinque saranno i comuni della Bassa Romagna coinvolti nella realizzazione dei nuovi percorsi, Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Cotignola e Lugo. I corsi proseguiranno fino a maggio 2021 e si svilupperanno su una lezione a settimana della durata di un’ora e mezza. Ai corsi i partecipanti saranno i protagonisti attivi della messa in scena, della costruzione di un prodotto finale e della drammaturgia.

"Il lavoro svolto dalla Scuola Teatro è molto prezioso e qualifica il percorso formativo di tanti giovani in Bassa Romagna - ha dichiarato Riccardo Francone, sindaco con delega alla Cultura dell'Unione -. Siamo felici di patrocinare iniziative come questa, che meritano di essere valorizzate quanto più possibile. Quest'attività è partita in sordina, ma sta crescendo di anno in anno grazie proprio al passaparola dei diretti interessati: bambini e ragazzi sono infatti entusiasti di questa esperienza e trasmettono il loro entusiasmo ai compagni. E quando si trasmette cultura, tutta la comunità ne giova".

Le regie dei saggi conclusivi e la conduzione dei percorsi saranno affidate agli operatori esperti della Scuola Teatro La Bassa: Roberta Xella, Piero Zama, Serena Radicioni, con la collaborazione di Andrea Marchi e di Carlo Sella.

E durante la quarantena? Che fine ha fatto la Scuola Teatro? La Bassa ha continuato a operare da remoto e, quando è stato possibile, dal vivo, per la realizzazione dei saggi finali portati in scena alla Festa di San Michele a Bagnacavallo il 26 settembre, e diversi altri progetti.

È inoltre in cantiere una nuova produzione teatrale che prenderà spunto dai gesti simbolici e di protesta di Rosa Parks e Claudette Colvin e che vedrà coinvolti i giovani in un progetto partecipato e di riflessione attorno alle tematiche civili e umanitarie.

Per ulteriori informazioni, contattare il numero 339 3133314 o scrivere a info@scuolateatrolabassa.it. La Bassa è anche online al sito www.scuolateatrolabassa.it e su Facebook digitando "Scuola Teatro La Bassa".

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento