AVVISO

Ci scusiamo con i lettori e gli inserzionisti se nei seguenti giorni il giornale uscirà in forma ridotta, stiamo cercando di ripristinare al più presto il servizio. Vi invitiamo a contattarci per collaborazioni o segnalazioni alla seguente email: pavaglioneagenda@gmail.com

sabato 14 novembre 2020

Nel nostro mare si continua a morire

Persino un bimbo di sei mesi

Il mostro con i suoi morti mette giustamente tutto quanto accade in seconda pagina. Ma i drammi non si pesano.

Fortunatamente non abbiamo più i barbari al governo del nostro Paese, è inaccettabile che noi si stia a guardare mentre Persone perdono la vita.

Vanno fatti i corridoi umanitari, vanno fatti viaggiare in sicurezza e non vittime anche degli scafisti.


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento