AVVISO

Ci scusiamo con i lettori e gli inserzionisti se nei seguenti giorni il giornale uscirà in forma ridotta, stiamo cercando di ripristinare al più presto il servizio. Vi invitiamo a contattarci per collaborazioni o segnalazioni alla seguente email: pavaglioneagenda@gmail.com

venerdì 27 novembre 2020

Progetto Energia Donna

Della BCC



Si chiama progetto Energia Donna, ed è ideato da LA BCC ravennate, forlivese e imolese per promuovere percorsi di inserimento o reinserimento lavorativo per le donne vittime di violenza e assistite dalle associazioni del territorio.

In particolare come LA BCC sosteniamo economicamente le associazioni con un fondo destinato a finanziare o co-finanziare percorsi di formazione per consentire una maggiore inclusione lavorativa; parallelamente mettiamo a disposizione le nostre competenze per organizzare incontri formativi in tema di educazione finanziaria.

La Funzione Sviluppo Welfare de LA BCC, di cui è responsabile Livia Bertocchi, nasce appositamente per attivare percorsi di welfare comunitario che favoriscano l’educazione, anche finanziaria, della nostra comunità al fine di contrastare anche fenomeni di violenza economica.

Il nostro ulteriore compito è quello di sensibilizzare e coinvolgere le associazioni di rappresentanza in questo progetto per poter migliorare l’approccio lavorativo delle donne che si affacciano nuovamente al mondo del lavoro e contribuire a donare a ciascuna donna una propria autonomia economica.

Inoltre, a livello regionale LA BCC ravennate, forlivese e imolese sostiene il progetto View di Confcooperative Emilia Romagna, un progetto pensato e realizzato per le donne.

La violenza sulle donne va combattuta anche nei luoghi di lavoro, dove occorre accrescere la consapevolezza verso questo problema e dotare le aziende e le istituzioni di adeguati strumenti di prevenzione e intervento. Ne è convinta Anna Piacentini, presidente Commissione Dirigenti Cooperatrici di Confcooperative Emilia Romagna, che due anni fa ha promosso il progetto “View - Violenza Impresa Welfare” con un’indagine su un campione di 100 cooperative per sondare la percezione del fenomeno e raccogliere suggerimenti. 

“La cooperazione è un modello di impresa che coinvolge e valorizza le donne, rendendole protagoniste. Siamo al lavoro - continua Piacentini - per la fase 2 del progetto View con la creazione di una rete di cooperative che possano fornire servizi sia per prevenire e contrastare le forme di violenza sulle donne, sia per proporre iniziative di microcredito e reinserimento lavorativo per le vittime, oltre che strumenti per intercettare eventuali situazioni di rischio”.




Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento