AVVISO

Ci scusiamo con i lettori e gli inserzionisti se nei seguenti giorni il giornale uscirà in forma ridotta, stiamo cercando di ripristinare al più presto il servizio. Vi invitiamo a contattarci per collaborazioni o segnalazioni alla seguente email: pavaglioneagenda@gmail.com

sabato 19 giugno 2021

La guerra a casa nostra

 Quando un ricordo ti accompagna per oltre settant'anni di Guido Neri


Era il 22 dicembre del 1944 e due bambini, uno di tredici anni e l'altro di cinque stanno giocando nel chiostro del "Casarmone" in via Compagnoni a Lugo.

Improvvisamente sul portone si affacciano due SS coi mitra spianati. Il piccolo a cui la mamma ha ordinato di rientrare il casa appena fosse entrato un estraneo, si gira e corre a casa, ma sente una mitragliata e si gira in tempo per vedere Gino cadere colpito a morte.

Gabrio (detto Sauro) Ragazzini aveva cinque anni e secondo gli psicologi non può avere avuto il concetto di morte a quell'età, ma Sauro invece ricorda bene quell'episodio e cerca dopo tanti anni di trovare altri particolari, ad esempio la data esatta.

Questo è quanto mi racconta Sauro in cerca di qualcuno che a Lugo lo aiuti a dissipare quei dubbi così vecchi e così incrostati nella sua personalità.

Ragazzini ha studiato alla scuola Malerbi e poi è emigrato a Firenze per studiare al Conservatorio tromba. Vive attualmente a Bologna, ma non dimentica nè il dialetto nè le sue origini lughesi.

Prendo il telefono e chiamo Paolo Gagliardi, il quale sfoglia il suo libro e trova la foto della lapide che dissipa ogni dubbio di Sauro. L'amico si chiamava Luigi Minzolini, (Luigino = Gino) e la data era quella del 22 dicembre 1944.

Sauro si stupisce della data, gli sembrava che Gino gli stesse insegnando ad andare a caccia di lucertole, ma dopo tanti anni, una sbavatura ci sta.
Tuttavia mentre Sauro racconta l'episodio traspare ancora l'orrore di una esperienza drammatica.
Brindiamo e Sauro mi chiede di portarlo a vedere la lapide, la prossima volta che verrà a Lugo e sono certo che non tarderà molto.
Guido Neri



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento