sabato 28 marzo 2020

Tornano a crescere gli ammalati

Calano però i deceduti

Ieri, sabato, i nuovi contagiati erano stati 3.651, oggi 3.815
Calano però i deceduti con una media di più del 10 per cento al giorno in meno, oggi sono stati 756, ieri erano stati 889. 

Dalla redazione

A proposito delle tute mimetiche.

2.826 contatti anche ieri.

Il 31 luglio?

No, confidiamo molto prima

Sono un tifoso e quindi superstizioso, di questa cosa non volevo parlare ancora, per non portare sfortuna!

Ma il tema di quando togliere le misure restrittive è già stato all'ordine del giorno, ha girato una data, quella del 31 luglio.

Immediatamente smentita dal Presidente Conte, "Contiamo che possa avvenire molto prima". 

La mia riflessione sul tema è questa (per riflettere comunque serve lo strumento per farlo!?)

Assumere misure restrittive è strafacile, non sbagli mai, tutte le misure restrittive sono comunque sempre utili, al limite possono essere tardive, semmai solo tardive, ma comunque utili se l'obiettivo è la tutela della salute, necessariamente il primo degli obiettivi, la difesa della vita, tutte gli altri obiettivi vengono comunque dopo. Se si perde la vita quanti soldi hai non importa...

Se metterle è facile, lo sanno fare tutti, togliere le misure restrittive è invece tremendamente difficile!

Si scatenerà la "guerra", in primis in politica ma anche tra gli italiani, con opinioni diverse, le une il contrario delle altre.

"Era ora, andava fatto prima, siamo finiti sul lastrico, in una crisi economica da cui non ci risolleveremo più".

"Così, togliendole, si uccide ancora, ci saranno ancora morti e ad ucciderli sarà stato il Governo che le ha tolte".

Fortunatamente, sfortunatamente, non siamo i primi, ci è passata la Cina prima di noi, una parte della Cina, loro hanno "riaperto" dopo due mesi ?!

Arrigo Antonellini

Consigli per gli acquisti


#DISTANTIMAUNITI

L'articolo più lento di ieri venerdì 27 marzo


I dati di ieri

4.401 e 919 

di Arrigo Antonellini

Un incremento di contagiati rispetto a giovedì di 4.401. 

A proposito delle tute mimetiche

Puerilismo ludico
di Roberto Farnè



In queste situazioni si regredisce, ci si traveste, si fa finta di...

Il passaporto, l'autocertificazione

Riceviamo da Roberto Zalambani e pubblichiamo



Cari colleghi giornalisti,

Consigli per gli acquisti


Ieri

C'eravamo ovvio
con Lucia Baldini







L'ora legale

Questa notte
di Arrigo Antonellini

Lancette avanti di un'ora. Alle 2 (che diventeranno quindi le 3) entrerà infatti l'ora legale, che terminerà l’ultima domenica di ottobre, cioè il 25 ottobre. L'ora legale 'regala' sessanta minuti in meno di sonno, ma anche giornate più lunghe.


750 nuovi contagiati in meno rispetto a ieri

Ieri i nuovi contagiati erano stati 4.401oggi "solo" (!!?) 3.651. Sempre tanti, troppi, ma oggi sono stati il 17 per cento in meno rispetto a ieri. In leggero calo anche i morti 889 oggi mentre ieri erano stati 919, appena il 3 per cento in meno.
I contagiati Domenica scorsa erano stati 3.957, mercoledì 4.492, 841 di più. 
Aumenta anche il numero dei guariti.
Sono davvero poco esperti di statistica i colleghi che fanno polemica sulla non attendibilità di questi dati, perchè ne mancherebbero, i contagiati non ricoverati, i morti non negli ospedali, nelle case di riposo ad esempio.
La critica ha senso solo per i valori assoluti, non particolarmente interessanti, semmai questi lo saranno alla fine della guerra.
I dati forniti da Borrelli sono omogenei tra loro (si chiamano così in termini tecnici), perfettamente confrontabili e quindi danno il senso reale della tendenza, è questa che interessa più di tutto, una tendenza che da alcuni giorni, finalmente, è in calo.
Da qui la certezza che il sacrificio di tutti dà frutti, prima del coprifuoco i dati crescevano, da quando stiamo in casa calano, la crescita cala, più non ci muoviamo, meno nuovi contagiati ci sono.
Ancora sulle polemiche dei colleghi, "si fanno pochi tamponi", impossibile farne di più si saprebbe l'esito dopo due settimane, quando magari il paziente è già intubato per difficoltà respiratorie.
Se si è preso il virus i sintomi gravi purtroppo arrivano. 
Devono farlo chi è costretto a stare a contatto con altri, in ordine i medici, gli infermieri, i farmacisti, chi lavora nei negozi, gli edicolanti, i tabaccai, i benzinai, che abbiano sintomi, non chi sta chiuso in casa.

ana 

La scomparsa di Franco Ranieri

Il cordoglio del comune di Bagnacavallo e dell'Associazione Suburbia


Il Comune di Bagnacavallo e l’associazione Suburbia ricordano il concittadino Franco Ranieri, all’anagrafe Nicola, venuto a mancare all’età di 65 anni, e si uniscono al cordoglio della famiglia.




Ciao Nino

Ravenna in lutto per la scomparsa di Nino Carnoli
di Arrigo Antonellini



Ucciso dalla bestia, il virus, 79 anni. scrittore, grafico, artista.

#rulliamo Un gruppo FB per sensibilizzare al rispetto delle regole #iorestoacasa

Lo sport è scuola di vita, con una foto o un video si può fare gruppo anche distanti 


In un momento molto difficile, a volte, anche i piccoli gesti possono dare una mano a tutti, da questo pensiero, e visti i diversi casi di controlli da parte delle Forze di Polizia sulle strade nei confronti di irriducibili ciclisti che pare non abbiano percepito bene il fine delle norme contenute nel Dpcm, a Daniele Baldini, appassionato da sempre delle due ruote, è nata l'idea di costituire il gruppo Fb denominato #rulliamo.


Lo sportello SOSTAREALUGO operativo in modalità telematica

Riceviamo e pubblichiamo


La validità di abbonamenti, autorizzazioni transito/sosta ztl e contrassegni disabili è prorogata al 15 aprile.

Fusignano: associazioni in campo per l'ospedale di Lugo

Annunciate quattro nuove donazioni

Non si ferma la catena di solidarietà da parte della comunità fusignanese: alle donazioni dei giorni scorsi, si aggiungono nuove iniziative per dare una mano all'ospedale "Umberto I" di Lugo in questo momento di grande difficoltà.


1.500 dal Comitato partecipazione della Scuola Capucci

Per il contrasto all’emergenza Coronavirus


La scuola dell’infanzia comunale Capucci di Lugo ha voluto dare il proprio contributo in questo momento di emergenza sanitaria dovuta a Covid-19.

Mille euro dal centro sociale All’Abbondanza di Bagnacavallo

Per contribuire a fronteggiare l’emergenza Covid-19 


Il centro sociale All’Abbondanza di Bagnacavallo ha donato mille euro all’ospedale di Lugo per contribuire a fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Il centro sociale "Il Girasole" ne dona 20mila

Ventimila !?


Il Comitato cittadino per l'anziano - centro sociale "Il Girasole" di Alfonsine ha deciso di dare il proprio contributo per sostenere la gestione dell'emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del Covid-19, con una donazione all'ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna di 20mila euro. 


Hera: al via progetti didattici digitali e aule virtuali

Parola d’ordine “resilienza” 


La Grande Macchina del Mondo e un pozzo di scienza non si fermano.

Servizi educativi a fianco delle famiglie

Con racconti, consigli, ricette e letture 


Podcast, videoracconti, chat dedicate e servizi telefonici: l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna entra nelle case delle famiglie per aiutarle a superare la monotonia di queste difficili giornate.

Gli uffici dell'Ascom

Riceviamo e pubblichiamo

Pur con le difficoltà legate al periodo legate all’esigenza di rispettare con scrupolo le normative in materia di contenimento dell’epidemia da coronavirus, gli Uffici di Confcommercio Ascom Lugo continuano a rimanere regolarmente aperti e a disposizione nei consueti orari


Consigli per gli acquisti


Una canzone in aiuto dell'Ospedale di Lugo

Il cantautore Michele Fenati 
di Monia Savioli



Le iniziative di solidarietà si moltiplicano in un momento così delicato come quello in cui stiamo vivendo a causa dell'emergenza legata alla diffusione del Covid-19.

Il club delle Cucitrici di Voltana per produrre mascherine fatte a mano

Verranno distribuite gratuitamente

Dopo la realizzazione dell’albero di Natale interamente ricoperto all’uncinetto, il Club delle Cucitrici si è messo di nuovo all’opera per dare una mano a seguito dell’emergenza determinata dal COVID-19.