In piazza a Lugo per l’ospedale dei centomila romandioli

Niente di più?
“Caro sindaco datti una mossa” diceva uno dei cartelli sul monumento di Baracca, sabato scorso 2 luglio, nella manifestazione “a difesa” dell’ospedale di Lugo che ha visto protagonisti associazioni, sindacati, personale medico ed infermieristico, Per Buona Politica, M5S, Lugo Popolare, Sinistra Alternativa per Lugo e Forza Italia.


Due dati. Le somme non pagate al personale per ferie e straordinari non pagati ammontano ad un milione. Il personale ha mediamente 34 giornate di ferie residue.

ma intanto ciò che bolle in pentola nella sanità romagnola è di estrema rilevanza, in vista del nuovo Piano in corso di elaborazione.

A Cesena continua a lavorare un comitato, in stretto rapporto con chi prende le decisione, sul tema del nuovo ospedale.

Di Cesena o della Romagna??

Appena eletto il sindaco di Ravenna ha subito detto no all’unico ospedale, con gli altri destinati ad un ruolo di secondo piano.

Ancora è stata avanzata l’ipotesi dell'”aggregazione” tra gli “ospedali minori” di Lugo e di Faenza. 

Ma a Lugo quando il Comune della Romagna Estense dirà qualcosa su tutto questo, sul “nuovo ospedale della Romagna”.

E tra l’altro perchè a Pievesestina? Di chi è la proprietà di quelle aree dove si ipotizzano ulteriori grandi investimenti?  

Arrigo Antonellini        

Ultime Notizie

Rubriche