L’Ausl va dalla parte sbagliata. Allarme dei Sindacati

Cgil, Cisl e Uili hanno diramato un comunicato in cui esprimono forte preoccupazione per il futuro degli ospedali di Lugo e di Faenza.

Le verifiche non riguardano il modo di lavorare che viene giudicato eccellente nonostante la pesante carenza di personale, con carichi di lavoro molto gravosi per gli operatori che non possono continuamente lavorare in condizioni di emergenza.

I sindacati puntano il dito contro la direzione della “Azienda” che deve provvedere in modo tempestivo alla soluzione di tutti quei problemi che vengono regolarmente segnalati dalle varie Unità Operative.

“Se da una parte la responsabilità gestionale è della Direzione Generale dell’Azienda, il futuro e la prospettiva degli ospedali e dei servizi sanitari di Lugo e di Faenza – affermano i Sindacati – è compito dei Sindaci e siamo sempre più convinti che bacini d’utenza di 200.000 abitanti siano da paragonare a Forlì o a Cesena.

A cura di Arrigo Antonellini

Ultime Notizie

Rubriche