Giovani stilisti disegnano le nuove divise dei portalettere ravennati

Al contest indetto da Poste Italiane hanno aderito 26 istituti italiani di moda e design



È firmato da una giovane stilista 22enne il nuovo look per i portalettere della provincia di Ravenna. 



Continua il rinnovamento di Poste Italiane: dopo gli uffici postali dove sono presenti il WiFi gratuito (nel Ravennate sono già 14 gli uffici in cui sono stati installati) e il nuovo gestore attese, ora è il turno di tutte le persone che lavorano per la corrispondenza.

Per gli addetti degli 8 centri di recapito della provincia di Ravenna sono infatti in arrivo le nuove divise che oltre a strizzare l’occhio al design, sono pensate per migliorarne la praticità, la sicurezza e la protezione dagli agenti atmosferici. E per far riconoscere anche da distante gli addetti che hanno un contatto quotidiano con migliaia di persone e con centinaia di artigiani e aziende.

I colori rimangono quelli classici blu, celeste e giallo, giocati in contrasto sulle rifiniture, i materiali, di grammatura leggera, sono tecnici e traspiranti. Camicie, top e pantaloni in tessuti semi-elasticizzati hanno pratiche coulisse interne ed esterne regolabili, comode tasche portaoggetti e zip antigraffio. La giubbotteria utilizza tessuti idrorepellenti. Linee unisex ma anche con qualche concessione più sartoriale per la linea donna.

Artefici dei bozzetti delle nuove divise sono stati i ragazzi delle 26 scuole di design iscritte al concorso; per l’Emilia Romagna il Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita di Rimini, sede staccata dell’Università Alma Mater di Bologna, e Dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara.

Ad aggiudicarsi la borsa di studio messa in palio è stata una giovane studentessa dell’Istituto Modartech di Pontedera (Fi), Beatrice Bazzano dalla cui matita nasceranno le divise che presto vestiranno i portalettere di tutta Italia.

Ultime Notizie

Rubriche