Soppressione della dogana di Lugo Faenza

Sottoscritto un documento condiviso



È stato siglato dal presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari e dal presidente della Romagna Faentina Giovanni Malpezzi il documento condiviso che sarà inviato al direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, in merito alla soppressione della dogana di Faenza Lugo. 

Il documento è stato condiviso con tutti i componenti del Tavolo dell’imprenditoria.

“La diversa collocazione dei sevizi doganali resi all’utenza non deve in alcun modo essere vissuta come un abbandono del territorio, piuttosto come una scelta ragionata, volta a favorire anche alternative di fruizione del servizio doganale per le attività di import export, in linea con il Codice dell’Unione europea di recente approvazione – sottolineano Piovaccari e Malpezzi – e sfruttando le infrastrutture telematiche più avanzate del territorio, come la banda ultra larga, che i comuni hanno reso disponibile”.

“Questi sistemi offrono un prodotto maggiormente appetibile per l’imprenditoria locale che, ove opportunamente supportata e coinvolta, potrà trarne indubbi benefici in termini di semplificazione degli adempimenti connessi all’attività di sdoganamento – concludono i due presidenti -. Resta inteso che come istituzioni locali, di concerto con le associazioni imprenditoriali, continueremo a seguire molto da vicino la corretta riorganizzazione dell’Agenzia Dogane, in modo da assicurare alle aziende del territorio i massimi benefici logistici ed economici”.

La chiusura della sede doganale di Lugo e Faenza è prevista per il 31 dicembre 2016.All’Agenzia delle dogane e dei monopoli è stato inoltre chiesto un incontro, da fissare nel mese di settembre.

Ultime Notizie

Rubriche