Il sindaco Ranalli porta il saluto alla ultima sera d'estate nel Chiostro del Monte

Forte dei risultati ottenuti, la rassegna sarà riproposta anche nel 2017



Con lo spettacolo offerto dai ragazzi dell’Anffas di Lugo, introdotto dal saluto del sindaco di Lugo Davide Ranalli, si è concluso il programma della rassegna “Sere d’estate nel Chiostro del Monte”, organizzata dalla Fondazione Cassa di risparmio e Banca del Monte di Lugo.


Rispetto all’edizione dello scorso anno, che era stata la prima e aveva sperimentato anche una nuova modalità di collaborazione con gruppi artistici della zona, il programma della rassegna 2016 è stato arricchito da un numero quasi doppio e da una maggiore varietà di spettacoli: infatti, oltre al gruppo musicale dei “Flints”, alla compagnia teatrale “Una Tantum” e al coro “Casa della Carità”, già presenti l’anno scorso, si sono esibiti gli “Amici della scuola e dellamusica” di Lugo, la scuola di musica “Giuseppe e Luigi Malerbi” di Lugo, il coro gospel “The colours of freedom” di Bagnacavallo, il duo di pianoforte e violino di Greta Insardi e Matteo Penazzi, l’attore Gianni Parmiani e i ragazzi del gruppo Anffas di Lugo. 


Ulteriore novità di quest’anno sono state le mostre della ceramista Anna Tazzari di Bagnacavallo, dello stilista Daniel Tuzzato di Imola e dell’artista Fabiana Guerrini di Fusignano, allestite in successione, durante tutta la rassegna, presso l’antica farmacia dell’ospedale vecchio.

“È significativo sottolineare lo spirito della manifestazione, sempre svolta all’insegna della solidarietà – ha commentato il sindaco Davide Ranalli -. Anche quest’anno c’è stata collaborazione tra la Fondazione e i gruppi di artisti, che si sono esibiti gratuitamente a favore di associazioni lughesi: la Fondazione ha offerto lo scenario, l’allestimento e la promozione della rassegna e dei singoli eventi, lasciando a ciascun gruppo la massima libertà nell’organizzazione e nella proposta dell’evento, oltre che nella scelta dell’associazione cui devolvere il ricavato della serata con ingresso a offerta libera. 


Questa formula ha funzionato e diverse associazioni lughesi hanno quindi potuto beneficiare di questa rassegna, un risultato che si affianca alla promozione culturale, territoriale e sociale di cui questa rassegna è capace”.

“L’ottimo livello delle esecuzioni pur in una condizione di autentica amatorialità, la varietà della proposta artistica e la valorizzazione dei talenti che maturano nel nostro territorio hanno dato vita a serate di spettacolo e divertimento e hanno richiamato la partecipazione assidua di un pubblico molto numeroso”, ha sottolineato Raffaele Clò, presidente della Fondazione Cassa di risparmio e Banca del Monte di Lugo.


“La riscoperta di questo luogo che a ragione può essere definito un piccolo gioiello della nostra città, aveva già avuto inizio con l’apertura al pubblico effettuata durante le serate della rassegna del 2015 – ha spiegato Raffaele Clò -. In questa edizione, anche grazie alla presenza delle opere degli artisti locali, l’attenzione e l’apprezzamento del pubblico per la farmacia oltre che per il chiostro sono stati veramente notevoli a conferma del giusto percorso intrapreso per la valorizzazione di questi luoghi a lungo rimasti inaccessibili ai concittadini. 

A nome della Fondazione ringrazio tutti i gruppi, le associazioni, i tecnici, il direttore artistico Paolo Parmiani e i dipendenti che hanno collaborato alla realizzazione della rassegna, oltre al Comune di Lugo che ha patrocinato l’evento. Siamo confortati dai risultati ottenuti e confermiamo l’appuntamento per il 2017”.

Ultime Notizie

Rubriche