Sciopero del Consorzio di Bonifica della Romagna

Oggi, giovedì 28 luglio


I sindacati FLAI-CGIL, FAI-CISL e FILBI-UIL assicurano i servizi essenziali: l’acqua agli utenti e la sicurezza idraulica


Le Organizzazioni Sindacali FLAI-CGIL, FAI-CISL e FILBI-UIL hanno proclamato una giornata di sciopero generale di tutti i dipendenti rientranti nella sfera di applicazione del CCNL 25 marzo 2010, con la seguente motivazione: “Rinnovo del contratto di lavoro per i dipendenti dei Consorzi di Bonifica e miglioramento fondiario”.

In ogni caso, saranno garantiti l’acqua agli utenti e la sicurezza idraulica del territorio. In relazione allo sciopero del 28/07/2016, ai sensi e per gli effetti delle leggi 146/90 e 83/2000, è stato adottato un piano dei servizi e delle prestazioni indispensabili, per garantire la continuità della attività di irrigazione, considerata, ai sensi di legge, un servizio pubblico essenziale.

In attuazione di questo piano rimane attivo l’esercizio di tutti gli impianti d’adduzione e dei manufatti di regolazione per poter permettere all’utente di utilizzare l’acqua.

In caso di piogge sarà garantita anche la sicurezza idraulica del territorio con i mezzi e gli impianti a disposizione e si cercherà di ridurre al minimo i disagi nei confronti di contribuenti e consorziati.

Ultime Notizie

Rubriche