Sulle strisce pendonali con la bici a mano

Mi è costato quasi 3.000 euro
di Arrigo Antonellini


Non mi piace che si parli dei fatti propri, soprattutto in un giornale, non è un blog, il vostro, ma un quotidiano con 2.000 contatti.

Se però quanto ci è successo si sa che succeda anche ad altri, anche se non a tutti a 3.000 euro (!!?), farlo può risultare utile.

In un recente “confronto” tra i Verdi e la Polizia Municipale, quest’ultima ricorda che un ciclista per attraversare le strisce pedonali, pedonali appunto e non ciclabili, deve scendere e portare la bici a mano.

Magari lo facessero tutti.

E se poi il ciclista non rallenta tantissimo rispetto alla velocità che aveva sulla ciclabile, diventa un casino.

La signora che guidava l’auto davanti a me è stata bravissima, è riuscita ad inchiodare e a salvare il ragazzo da danni, ovviamente certi. Grande prontezza di riflessi.

Non altrettanto i miei che l’ho tamponata ovviamente con la piena responsabilità dello scontro tra le due auto, del mio tamponamento alla sua.

3.000 euro di danni per la robustezza della auto di oggi, dei pezzi e della mano d’opera, sono una discreta cifra.

Appunto, non credo siano pochi quelli che si trovano ad avere problemi con ciclisti che all’improvviso svoltano a “folle velocità” dalla ciclabile sulle strisce pedonali….

Non sempre sono le auto a creare problemi ai ciclisti, anche se poi naturalmente sono questi ultimi ad avere la peggio.

Arrigo Antonellini

Ultime Notizie

Rubriche