Successo per il CRE di Massa Lombarda L'isola che NON C'è

Carolina Ghiselli: “È stato fatto un lavoro encomiabile grazie alla professionalità degli operatori”



Si è concluso il Cre estivo “L’isola che (non) c’è”, organizzato dalla cooperativa ZeroCento a Massa Lombarda in collaborazione con l’Amministrazione comunale e l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.



Tante le novità che hanno tenuto impegnati e ragazzi del Cre, in un progetto che si è rivelato un vero e proprio percorso educativo e formativo.

“L’incipit dell’Amministrazione è stato chiaro da subito – ha dichiarato il vicesindaco Carolina Ghiselli, con delega alla Pubblica istruzione -: mettere in valore il legame con il territorio utilizzando le risorse e le eccellenze, con un particolare occhio di riguardo all’ambiente naturale e alle risorse che il contesto massese offre. 


E così, la professionalità e la competenza organizzativa della coop ZeroCento (partner del nostro Comune e dell’Unione per i Servizi educativi rivolti alla prima infanzia e non solo) ha progettato un percorso articolato sulla produzione agricola e in particolare sulla coltivazione, lavorazione e commercializzazione della pesca che ha fatto di Massa Lombarda la capitale della frutticoltura e della produzione agro-alimentare dell’Italia settentrionale. 


Così, magistralmente accompagnati dagli animatori Alice, Elena e Luigi, i ragazzi hanno potuto fare esperienze diverse e stimolanti che sviluppassero la loro fantasia e la loro naturale curiosità”.

Nelle 5 settimane di attività (dal 27 giugno al 29 luglio) vi è stata una presenza media di 28 bambini per settimana; tre gli animatori che li seguivano e coordinavano nelle varie attività, oltre a una figura ausiliaria che coadiuvava le attività del pranzo.

Le attività proposte erano strutturate settimanalmente: laboratori grafici, pittorici, manipolativi,sportivi. Tutte le settimane sono state articolate e progettate per rispettare il tema legato alla frutticoltura così, nella prima settimana i ragazzi si sono recati al museo della frutticoltura di viale Amendola dove hanno fatto un tuffo nella storia di Massa Lombarda scoprendo il motivo per cui Massa è stata per decenni famosa nel mondo. 


Poi tutti dal contadino: l’imprenditore agricolo Marco Ricci ha ospitato ragazzi e animatori nei terreni dove coltiva, in particolare, lapesca saturnina (pesca schiacciata); successivamente, non poteva mancare la visita al centro di lavorazione “Conserve Italia” di via Selice, dove i ragazzi hanno potuto ammirare la lavorazione, attraverso macchinari all’avanguardia del settore, della frutta e in particolare della pesca. 


Dopo la lavorazione si passa alla commercializzazione e quindi tutti alla Coop Alleanza 3.0 di Massa Lombarda e al mercato settimanale che si svolge in piazza Mazzini martedì e venerdì mattina e dove la pesca viene acquistata. Nel frattempo i ragazzi si sono divertiti anche ai parchi acquatici, all’Acqua Joss di Conselice e all’acquapark di Riolo Terme.

Non sono mancate le sorprese: ben due uscite al centro ippico “La Botte” di Massa Lombarda e due incontri con l’artista locale Renato Mancini, che ha passato alcune ore con i bambini proponendo la costruzione di oggetti con materiale di riciclo; i ragazzi hanno inoltre passato una mattinata al laghetto del Gruppo Pesca Massese: qui i ragazzi hanno appreso nozioni teorichesulla pesca, per poi passare alla prova pratica.

La festa di fine Cre, che si è svolta mercoledì 27 luglio, alla presenza degli animatori, del vice sindaco Carolina Ghiselli e dell’assessore Stefano Sangiorgi, è stata l’occasione per riconsegnare ai genitori e a tutti gli intervenuti una sintesi dell’attività svolta dai ragazzi in queste cinque settimane. I ragazzi e le ragazze, per l’occasione, hanno decorato un muro appendendo disegni e pensieri che ripercorressero la loro avventura “sull’Isola che (non) c’è”.

“Abbiamo creduto molto in questo nuovo Cre – ha dichiarato la vice sindaco Ghiselli -. La preparazione e la competenza di ZeroCento, unitamente alla professionalità degli operatori, non hanno tradito le nostre aspettative, grazie anche alla presenza di persone esperte come Luigi Valgimigli, il “papà del Cre di Massa Lombarda’. 


Devo dire che le desiderate dell’Assessoratosono state soddisfatte con qualità, professionalità e grande impegno. Una conferma positiva anche la presenza di Alice Zefferi (apprezzata sul territorio come facilitatrice della Consulta delle ragazze e dei ragazzi) ed Elena, che hanno fatto un lavoro davvero eccellente”.

Ultime Notizie

Rubriche