Ancora sui cordoli

Al di là ed oltre le “precisazioni” del Comune di Lugo


Non è difficile trovare altre precisazioni di altri tecnici esperti in materia


“Il nostro sistema dei cordoli è obsoleto, pericoloso, soprattutto
costoso. 


In Legambiente nel 2008, se non erro, avevo fatto una conferenza sul
tema “cordoli”, presente l’ex ciclista Conti descrisse la pericolosità di questi divisori. 

Ma ancora continua questa “politica” pò in tutti i Comuni.

Bisogna informare tutte le sedi per far cambiare la “politica” su questo errato approccio delle ciclabili.

Non è difficile fare ciclabili piatte, oppure con un separatore alto. Abbiano il buon senso di chiamare esperti Fiab, vanno gratis a parlare.

Romano Boldrini

Legambiente

Mi permetto di intervenire in qualità di presidente di automoto club
romagna che da anni combatte le costruzioni anomale di piste ciclabili
pericolose per gli utenti. 


Le costruzioni “anomale” di piste ciclabili sono appetitose grazie ai
contributi regionali (che a sua volta riceve sovvenzioni dal fondo
europeo), che a pioggia sovvenzionano realizzazioni di piste ciclabili
con la possibilità di ricostruzione exnovo la sede stradale, in
sostanza un una sede stradale concepita per il solo transito di
veicoli promiscui viene inserita a forza una pista ciclabile spesso
ove non vi sono le possibilità materiali per realizzarla al solo fine
di poter usufruire dei fondi messi a disposizione. 

Economicamente sembrerebbe una soluzione valida per il cittadino che si
trova una nuova realizzazione a costo zero ma in realtà queste opere
in difformità alle leggi e pericolose per gli utenti si troveranno a
rispondere indirettamente di danni cagionati. 

La Pubblica Amministrazione è responsabile di quanto realizza in
difformità e nel caso venga condannata a rispondere non farebbe altro
che scaricare il danno economico a propri abitanti, oltre al danno la
beffa. 

Luca Ricci 
Consulente Edile – Engineering in edilizia – Lavori specializzati di
costruzioni edili

Ultime Notizie

Rubriche