Bilancio del Comune di Conselice

Riceviamo e pubblichiamo



L’Amministrazione Comunale di Conselice fa il punto su quanto svolto in tema di investimenti e progetti da realizzare.




Sullo sfondo restano gli obiettivi programmatici di legislatura che puntano all’efficienza energetica del patrimonio pubblico, a dare un corpo nuovo alla scuola primaria di Conselice ed intervenire sugli altri edifici ed impianti sportivi pubblici per renderli più adeguati, accoglienti e sicuri.

Nel corso del triennio 2014/15/16 sono stati aperti 11 cantieri, di cui 7 già conclusi, mentre gli ultimi 4 saranno ultimati entro quest’anno. L’investimento complessivo effettuato per questi lavori supera i 3 milioni di euro. Nella seconda metà dell’anno in corso saranno avviati altri 4 cantieri per un investimento di circa 240mila euro, mentre nel 2017 partono due cantieri particolarmente impegnativi come la messa in sicurezza sismica del municipio e la ristrutturazione della scuola primaria di conselice, oltre alla messa in sicurezza del palazzetto del lo sport.


Complessivamente i lavori terminati, sommati a quelli in corso ed a quelli pronti per essere cantierizzati nel 2017 ammontano a circa 6,5 milioni di euro spalmati su oltre 20 cantieri.

«Sono numeri che indicano con chiarezza lo sforzo enorme che l’Amministrazione sta compiendo per tenere fede agli impegni presi con i cittadini – sottolinea il vice Sindaco Roberto Zamboni – nel frattempo abbiamo affrontato il tema della sicurezza degli edifici e della qualità nell’azione educativa e formativa delle nostre scuole, intervenendo con la massima attenzione per la salute dei ragazzi e dei loro educatori».

L’investimento complessivo sui plessi scolastici è di circa 3 milioni di euro ed interessa l’efficienza energetica della scuola secondaria di Conselice conclusasi l’anno scorso, il risanamento conservativo della scuola dell’infanzia di Conselice e la scuola secondaria di Lavezzola in via di conclusione, la scuola primaria di Conselice e i lavori di messa a norma CPI degli asili nido previsti per il 2017.

«Non ultimo il tema della conversione a LED degli impianti di illuminazione pubblica – conclude Roberto Zamboni – dove si è intervenuto finora su oltre il 60% della rete con un risparmio a regime di 100mila euro sulla bolletta».

Sul versante della sicurezza urbana è pronto un piano di video sorveglianza che sarà realizzato entro la prima metà del prossimo anno con l’installazione di telecamere nei punti strategici del nostro territorio e l’invio delle immagini alla centrale della PM dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. L’obiettivo è quello di controllare meglio il nostro territorio dando più sicurezza ai cittadini.

Ultime Notizie

Rubriche