Due furti sventati a Cotignola e Lugo

Grazie anche all’istituto di vigilanza “Cittadini dell’Ordine”




Le guardie giurate sono intervenute tempestivamente, evitando il duplice colpo. Costante e proficua la collaborazione tra pattuglie private e forze dell’ordine per la sicurezza del territorio dell’intera Provincia

Un fermo e il recupero della refurtiva: è questo il bilancio dei due sventati furti che nei giorni scorsi hanno riguardato il territorio del ravennate: l’Istituto di vigilanza “Cittadini dell’Ordine”, già Civis Augustus-Ronda Faentina, attivo su tutta l’area, ha consentito in entrambi i casi l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine. È lo stesso Istituto di Vigilanza a darne notizia e a raccontare la dinamica degli episodi.

Erano le 12.20 di qualche giorno fa quando la pattuglia di zona è stata allertata dalla Centrale Operativa dell’Istituto di Vigilanza per un allarme furto proveniente da uno stabile sito a Lugo. Una volta sul posto i vigilantes hanno rinvenuto un taglio nella recinzione e nessuna traccia dei malviventi. L’arrivo delle forze dell’ordine ha confermato che non sono stati sottratti beni.

Più complesso l’intervento a Cotignola dove la segnalazione alle Centrale Operativa è pervenuta alle ore 00.35, da un impianto fotovoltaico della zona. I referenti della struttura, a poche ore dall’intrusione, hanno accertato il furto di 6 inverter. Grazie alla sinergia tra polizia stradale e istituto di vigilanza, è stato in seguito possibile intercettare un furgone sospetto, risultato rubato, a bordo del quale è stata rinvenuta l’intera refurtiva. Uno dei malviventi è stato sottoposto a fermo mentre l’altro è riuscito a scappare.

Un esito, quello registrato dagli accadimenti delle ultime ore, che conferma l’impegno costante sul territorio da parte delle guardie giurate dell’Istituto di Vigilanza “Cittadini dell’Ordine”, figure di riferimento a garanzia della sicurezza dei cittadini. “I nostri uomini – ha spiegato Andrea Fabbri, consigliere delegato del Gruppo Cittadini dell’Ordine – collaborano costantemente con le forze dell’ordine, offrendo loro un supporto concreto. 


Per prevenire il potenziale rischio di intrusione, è fondamentale che ci sia una conoscenza approfondita del territorio e una costante attività di vigilanza e controllo. Di questo si occupa il nostro Istituto, attivo 24 ore su 24 e quotidianamente impegnato a fornire un servizio che, sempre più spesso si rivela di vitale importanza”.

Ultime Notizie

Rubriche