Due giorni di festa con la Sfujareja a Cotignola

Quarantaseiesima edizione per la tradizionale manifestazione in programma il 27 e 28 agosto



Tutto pronto per la Sfujareja, uno dei più tradizionali appuntamenti di Cotignola che animerà il campo sportivo di via Alighieri sabato 27 e domenica 28 agosto.



Organizzata come ogni anno dalla Società del Passatore, la manifestazione è giunta alla sua 46esima edizione e conferma la formula di successo degli anni passati, con due giorni di festa tra spettacoli, giochi e balli.

Si parte alle 18 di sabato con l’immancabile “Sbiciclettata del Passatore” per le campagne cotignolesi (punto di ristoro e gadget per tutti i partecipanti grandi e piccini). In serata, a partire dalle 21, spettacolo con l’orchestra Silvagni. Alle 22.30 si terrà la tipica cerimonia dell’imposizione del cappello a un personaggio cotignolese che si è distinto nel corso dell’anno per qualche merito speciale. 


Alle 23 è previsto il via ufficiale della Sfujareja con i carri che portano le pannocchie, le donne che le sfogliano e le trebbiatrici che ne separano i chicchi per ottenere il frumento. Tutt’intorno, polenta, pancetta e salsiccia in graticola e tagliatelle e cappelletti fatti a mano e il vino rigorosamente “del Passatore”.

La festa prosegue domenica 28 agosto, a partire dalle 9.30, con il passaggio e ristoro della 11esima tappa del Giro d’Italia d’epoca “Storie di uomini e biciclette”. Dalle 18 happy hour nel cortile con lo staff di RCB. Ad animare la serata, a partire dalle 20.30, sarà il gruppo “Canti e Balli di una volta”. Alle 22 di nuovo la Sfujareja.

Durante la due giorni sarà possibile partecipare al gioco a quiz “Scopri il dialetto romagnolo: la nostra lingua” e i più svelti e preparati potranno vincere bottiglie di vino del Passatore.

Ultime Notizie

Rubriche