Lavori sul Canale dei Mulini e abbattimento alberi?

Ancora una volta i cittadini di fronte al fatto compiuto?
 


Bassa Romagna Green: la consulta Lugo Nord convocata per questa sera, lunedì 29 agosto, ma stando alla cartellonistica installata, i lavori sarebbero iniziati stamattina. 






Nessuna informazione ai cittadini e nessuna notizia sul piano di ripristino: è questo il coinvolgimento dei cittadini?

Cartelli di cantiere sul Canale dei Mulini a Lugo che annunciano dalle 00.00 del 29 Agosto la “Regolamentazione della circolazione stradale in via Canale Inferiore Destra per intervento di manutenzione straordinaria e ripristino delle scarpate e dei corpi arginali volta alla messa in sicurezza idraulica del canale del mulini dal giorno 29/08/2016 al giorno 28/10/2016”. 

Questa la segnalazione che alcuni cittadini hanno inviato a Legambiente, un intervento che consisterà molto probabilmente nella ripresa del progetto dello scorso anno di abbattere una ventina di alberi in prossimità del Parco del Loto. Il condizionale è d’obbligo in quanto l’aspetto surreale della vicenda è la scarsa (o nulla) informazione ai cittadini. In data 25 Agosto, con soli 4 giorni di preavviso, è stata convocata la riunione della consulta Lugo Nord per discutere della vicenda. Riunione che si svolgerà la sera del 29, a lavori già iniziati.

“È certamente un modo originale di favorire la partecipazione democratica dei cittadini – ha commentato Yuri Rambelli, presidente del circolo Legambiente A. Cederna – mettendoli sostanzialmente a conoscenza, a cose fatte, di decisioni già prese senza il coinvolgimento della cittadinanza”.

Altra questione su cui torna a tuonare l’associazione ambientalista è l’assenza di un piano di ripristino delle alberature. A inizio anno tutti si preoccuparono di spiegare come avessero a cuore la tutela dell’ambiente e del paesaggio, ma senza presentare alcun piano concreto di ripiantumazione delle alberature abbattute.

“Ci spiegarono che era una questione di sicurezza e che non c’era tempo per elaborare il piano di ripiantumazione, che sarebbe poi arrivato in seguito – ha commentato Rambelli – sono passati 6 mesi ma non abbiamo ancora visto alcun progetto serio di tutela del paesaggio storico del canale”.

Il canale dei mulini fa parte dell’Area di Riequilibrio Ecologico istituita dalla Provincia di Ravenna nel 2011 come “area di collegamento ecologico di livello provinciale” che prevede tutta una serie di misure per la conservazione e ripristino delle condizioni per la presenza delle specie animali e vegetali caratteristiche delle zone umide e dei boschi planiziali, la promozione dell’area a fini turistico-ricreativi e dell’educazione ambientale; sede di percorsi pedonali, ciclabili, nautici ed equestri per il “turismo lento”; miglioramento della funzione di “stepping stone” lungo il corridoio ecologico del Canale dei Mulini di Lugo e Fusignano.

“Finora di tutto ciò si è visto ben poco – ha commentato Rambelli – non ci sembra un buon biglietto da visita per un territorio che si presenta come “Bassa Romagna Green”.  

Legambiente A. Cederna
L’ufficio stampa 348-3697503

Ultime Notizie

Rubriche