Giuseppe Dossetti, una vita per la democrazia reale

All'”estero” ma ci piace



Lunedì 12 settembre alle ore 20.45, a Faenza, presso la Sala san Carlo, in piazza XI Febbraio, 4, si terrà la conferenza dibattito su: “Giuseppe Dossetti, una vita per la democrazia reale. Dalla Repubblica alla difesa della Costituzione”. Relatore sarà il prof. Roberto Villa.

Giuseppe Dossetti, eletto all’Assemblea Costituente il 2 giugno del 1946, è uno dei principali autori della Costituzione, suo è il testo base dell’art.11 cioè quello che la caratterizza in senso pacifista. Dottore in legge, partigiano nonviolento, presidente del Comitato di Liberazione Nazionale di Reggio Emilia, vicepresidente della DC ai tempi di De Gasperi.

Nel 1994, dopo decenni di silenzio, lanciò l’appello affinché si costituissero in tutta Italia i Comitati in difesa della Costituzione, secondo lui minacciata dai progetti dell’allora maggioranza parlamentare.

Morì nel 1996: vent’anni fa. Volle essere sepolto nel cimitero di Casaglia di Monte Sole, nel luogo dove avvenne una delle stragi nazifasciste di Marzabotto.

La conferenza è la prima di una serie ideate per ricordare la nascita della nostra democrazia e le sue prospettive, il cui programma ha per titolo: “1946-2016. 70 anni dopo, quale futuro per la Repubblica?”

Roberto Villa, amico e studioso di Dossetti, nel 1994 costituì a Reggio Emilia, a suo nome, il Comitato per la Costituzione.

L’iniziativa è proposta dal Centro di documentazione don Tonino Bello di Faenza e dal Centro diocesano per la Pastorale sociale della diocesi di Faenza-Modigliana.

Ultime Notizie

Rubriche