Un’amatriciana per Amatrice

Anche in Bassa Romagna l’iniziativa di solidarietà dei ristoratori

Confesercenti nazionale e Associazione Città del Vino che riunisce i 450 comuni a vocazione enogastronomica del nostro Paese promuovono anche a livello territoriale l’iniziativa “Un’amatriciana per Amatrice” a sostegno delle imprese delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto scorso. 


Nella settimana tra il 12 ed il 18 settembre, i ristoratori di tutta Italia offriranno nel loro menu una amatriciana per la ricostruzione.

Tutti i clienti che in quella giornata ordineranno il piatto, una vera eccellenza italiana, contribuiranno indirettamente a sostenere la ripartenza delle imprese delle zone colpite: l’importo pagato, infatti, verrà devoluto interamente dai ristoratori in un fondo (IBAN IT 23A 03127 03200 000000015000) finalizzato alla ricostruzione e al sostegno delle attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni su cui si è abbattuto il sisma.
L’auspicio è di arrivare a servire oltre 100mila amatriciane.

Anche in Bassa Romagna e precisamente a Villanova e Bagnacavallo alcuni ristoratori si sono mobilitati per la solidarietà aderendo all’iniziativa e dimostrando fattivamente la loro solidarietà.


Il Ristorante Malabocca in piazza della Libertà 15 Bagnacavallo nelle giornate di oggi, lunedì 12 fino a domenica 18 proporrà uno “Spaghetto con sugo all’Amatriciana“ mentre al Ristorante Dumandò Via Rampa 8 Villanova di Bagnacavallo si potranno degustare un primo piatto all’Amatriciana per tutta la settimana. Il ricavato verrà devoluto interamente

Ultime Notizie

Rubriche