Sisma: un motivo in più per fare bene la raccolta differenziata della carta

Riceviamo e pubblichiamo



Hera ha aderito all’appello del Comieco che destinerà ai territori del centro Italia colpiti dal terremoto di agosto 7 euro ogni 100 kg di carta raccolta in questo mese


Il Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), in collaborazione con Anci e il Consorzio per il recupero degli imballaggi – Conai -, ha avviato una campagna a livello nazionale a favore dei comuni colpiti dal terremoto del 24 agosto: nel mese di settembre, per ogni 100 kg di carta, cartone e cartoncino raccolti in più rispetto allo stesso mese del 2015, il Consorzio devolverà 7 euro.

Hera ha accolto l’appello del Comieco e nei comuni serviti invita le famiglie e le attività commerciali e produttive, in particolare quelle che per la loro natura producono grandi quantitativi di carta, a sostenere la campagna di solidarietà utilizzando i servizi a disposizione sui territori, le raccolte stradali e domiciliari, le stazioni ecologiche, per conferire i materiali cartacei.

La raccolta differenziata, in questo caso, oltre a essere un gesto che difende e tutela l’ambiente, moltiplica il proprio valore perché offre a tutti i cittadini la possibilità di partecipare a un’azione concreta che sostiene le popolazioni colpite dal terremoto.

Ultime Notizie

Rubriche