Dialogo a 360 gradi

All’estero ma ci piace


La peer education per informare i genitori e i ragazzi dell’Unione della Romagna Faentina sul tema dei comportamenti a rischio in adolescenza.


A partire dal mese di settembre entra nella fase più interattiva il Progetto 360 Gradi di prevenzione, finanziato dalla Regione Emilia Romagna, presentato dall’Unione dei Comuni della Romagna Faentina, in collaborazione con il Consorzio A.Te.Se. e l’Azienda Usl di Ravenna

Giovani adolescenti frequentanti le scuole secondarie di secondo grado dell’Unione dei Comuni, che sono stati formati ad agire come Peer educator hanno messo il loro sapere a disposizione in un percorso laboratoriale incentrato sui temi dei comportamenti a rischio in adolescenza, coinvolgendo ragazzi delle scuole secondarie di primo grado del territorio e creando prodotti video per sensibilizzare e riflettere sul tema.

Sono stati attivati ora un ciclo di incontri seminariali condotti dai peer educator stessi , i quali coinvolgeranno gli adulti, insegnanti o ragazzi che saranno presenti, in una serie di attività di riflessione, dialogo e scambio intergenerazionale.

I ragazzi sono stati e saranno supportati durante queste serate dagli esperti coinvolti in questo progetto: Consultorio Giovani di Faenza, I.O.R (Istituto Oncologico romagnolo) , Ser.T di Faenza e Cooperativa Sociale Zerocento.

Gli incontri si terranno in tutti i territori dell’Unione della Romagna Faentina con il seguente calendario:

22 settembre

Riolo terme
Sala San Giovanni Via Verdi n.5 – Riolo Terme

29 settembre
Casola Valsenio
Sala Biagi Biblioteca Comunale “G. Pittano”
Via Cardinal Soglia n.13 – Casola Valsenio

6 ottobre
Faenza
Centro per le Famiglie – 5° Piano Via degli Insorti 2 – Faenza

13 ottobre
Solarolo
Oratorio dell’Annunziata Via Foschi 5 – Solarolo

20 ottobre
Brisighella
Sala Multimediale Biblioteca Comunale “C. Pasini” ( Complesso Cicognani)
Viale Pascoli 1- Brisighella

Tutti gli incontri inizieranno alle 20.45

Ogni serata mette in campo un ampio lavoro di rete tra i servizi e gli adolescenti e vuole rendere protagonista il passaggio di conoscenze ed esperienze tra adulti e giovani rispetto al tema dei comportamenti a rischio e la relativa prevenzione.

Per Informazioni 0546.600116 – zerocento@zerocento.coop

Ultime Notizie

Rubriche