A Lugo il seminario Avidità di pochi, crisi di tutti

Nell’ambito della rassegna “Il delirio dell’economia”. Interverrà l’attivista Francuccio Gesualdi



Si intitola “Avidità di pochi crisi di tutti” il seminario con Francesco “Francuccio” Gesualdi in programma domani, venerdì 30 settembre a Lugo.



L’incontro si svolgerà dalle 19.30 alle 23.30 nella sala assemblee del centro sociale “Il Tondo”, in via Lumagni 32. L’evento rientra nell’ambito della 20esima edizione de “Il delirio dell’economia”, rassegna organizzata dal Movimento internazionale di riconciliazione (Mir).

Gli argomenti trattati spazieranno dalla globalizzazione come motore di iniquità all’esplodere della finanza e del debito, dall’industria delle speculazioni sul debito alla mala gestione da avidità, dalle perdite finanziarie e crisi del sistema bancario ai salvataggi bancari eall’esplosione dei debiti sovrani, dalle conseguenze sociali del debito pubblico alle vie di uscite dalla parte dei cittadini.

Il programma prevede alle 19.30 i saluti istituzionali e l’introduzione, alle 19.45 si svolgerà la prima parte della relazione, seguita alle 20.45 da una pausa buffet conviviale. Alle 21.30 la serata proseguirà con la seconda parte della relazione e la discussione. La chiusura del seminario è prevista alle 23.30. In sala sarà allestita un’esposizione di libri e pubblicazioni a cura della libreria Alfabeta.

Francesco Gesualdi, detto Francuccio (CNMS-Pisa) è un attivista, ricercatore e saggista italiano. È stato tra i primi allievi della scuola di don Milani a Barbiana e fondatore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo.


Ha pubblicato vari libri e articoli riguardanti la negazione dei diritti umani, lo sfruttamento del lavoro minorile, il potere delle multinazionali, la crisi dell’occupazione, l’impoverimento a livello globale, il problema energetico, il debito del Terzo Mondo, l’inquinamento e la distruzione dell’ecosistema. Nel settembre 2009 ha dato inizio alla campagna “Cerca la rotta”, un coordinamento fra gruppi sparsi in varie parti d’Italia che assieme riflettono su un nuovo modo di fare funzionare l’economia e la società che pur disponendo di meno vuole garantire a tutti il soddisfacimento dei bisogni fondamentali.

L’iniziativa, a ingresso libero, gode del patrocinio del Comune di Lugo. Per informazioni è possibile contattare Gianni Penazzi ai numeri 0545 26695, oppure 331 1161303, emailgiannipenazzi@infinito.it.

Ultime Notizie

Rubriche