Open day 2016 biblioteca comunale L.Ricci Garotti

A Sant’Agata



La biblioteca comunale intitolata al filosofo santagatese “L.RicciGarotti”, cresce e si trasforma. Trasferita dalla “Ca di Cuntadèn” all’edificio ex-scuola media, in piazza Mons.Ercole Rambelli, nel giugno 2013, occuperà , dal prossimo mese, tutto il piano terreno.

 
 Il sensibile aumento dei lettori e delle esigenze in questi ultimi anni, hanno portato ad attrezzare altre due sale dedicate ai ragazzi,l’anno scorso e, quest’anno, due nuovi spazi che corrispondono all’ex anagrafe che si apriva in via Sassoli. 


Infatti la fresca “Sala studio” per Universitari conserverà la sua entrata da questa parte, mentre alla sala-magazzino-lettura si continuerà ad accedere dall’interno. E’ stata rinnovata anche l’entrata, con nuove suppellettili, per rendere la biblioteca “amichevole”. 

Altre trasformazioni sono state apportate, compreso l’impianto di illuminazione ed i nuovi infissi, anche in seguito all’occupazione del I° piano da parte di uno studio privato di Fisioterapia.L’Amministrazione Comunale, di recente, ha , inoltre, impegnato circa 2000 euro, incaricando la Coop. Zerocento di rivedere l’inventario e la sistemazione dei libri per ragazzi della sezione “La casa di Leo”. 


 L’inaugurazione dei nuovi spazi coinciderà con la data dell’Open Day delle Biblioteche del Polo , domenica, 23 ottobre prossimo, alla presenza delle varie autorità comunali. Il calendario è nutrito: dopo il taglio del nastro da parte del sindaco Enea Emiliani, saranno consegnati gli attestati di merito ai lettori grandi e piccini, più assidui del 2015; poi, l’animatore “ClaunBebo” ravviverà la piazzetta con il suo allegro spettacolo “Le mille bolle blu” offerto dal Centro socio-culturale “Ca di cuntadén”. L’Open Day non dimenticherà certamente gli adulti. 


A questi, verrà dedicata la serata del 25 ottobre, presso la stessa “Ca di Cuntadén”. Alle ore 21, sarà presentato il fascicolo-biografia, il quinto della collana “Personaggi d’una volta” dedicato al medico per eccellenza “Giuseppe Zanzani” , curato da Armanda Capucci,Giovanni Baldini e Decio Testi, sotto il patrocinio del Comune di S. Agata. La richiesta, da parte dei santagatesi, di ricordare questo personaggio, “e dutor” non solo con una piccola strada, ma con un’opera che documentasse la sua vita di uomo e di medico “di una volta”, con la sua sicura professionalità, la sua grade disponibilità, l’amore per tutti i pazienti, è stata pressante. Così, è nato il libro. 


Sono state raccolte numerose testimonianze, oltre alle notizie biografiche fornite dalla famiglia, che hanno delineato una figura particolare, tratteggiandone la personalità nei vari momentidella sua vita, illustrati anche dal copioso materiale fotografico tratto dall’archivio della Biblioteca o messo a disposizione da parte della famiglia stessa. 


Accanto al dottor Giuseppe Zanzani(Pino per i familiari) che fu medico a S. Agata dal 1954 al 1990, risalta la figura della moglie Jole Arcangeletti, prima farmacista del dopoguerra, amatissima dai suoi concittadini: un coppia inossidabile, allietata dalla nascita sei figli, un sodalizio durato oltre il mezzo secolo. Con questo viaggio nella memoria, si prevede, dunque, una serata interessante e partecipata, all’insegna della riconoscenza e dell’affetto. Il tradizionale buffet finale, offerto da “Pro Loco” concluderà felicemente l’incontro.

Ultime Notizie

Rubriche