Art e foto della Cerimonia al Cimitero

Il Milite ignoto lughese non è più…ignoto
di Enio Iezzi




Domenica 16 ottobre ha avuto luogo la prima ed unica cerimonia in ricordo dell’unico soldato britannico sepolto nel Comune di Lugo.



L’iniziativa è stata promossa della Gotica Romagna e dall’Argyll Romagna Group e ha visto la partecipazione dell’Amministrazione comunale e delle rappresentanze dell’Aeronautica, dei Carabinieri, dei Finanzieri, della Nova Militia Christi Equites Hierosolymitani Templi, della Polizia, degli Ufficiali e della Squadriglia del Grifo. La corona d’alloro britannica è stata cortesemente offerta dalla signora Rosalia Fantoni dell’Università degli Adulti. Molto nutrita e vivace la comunità del Santuario della B. Vergine del Molino.

Dopo la santa Messa si è svolta la cerimonia civile presso il Cimitero Monumnetale. Toccanti le parole del parroco don Francesco che ha benedetto la tomba di questo sfortunato soldato deceduto in un incidente nelle ultime fasi della Grande Guerra nell’Ospedale della Riserva di Lugo (vedi rivista “In Rugnagna 2015”).

Era il classico – si potrebbe dire – “milite ignoto” perché nessuno dei lughesi ne era a conoscenza.

Certo i suoi compatrioti ben ne sapevano l’esistenza avendo curato la sua sepoltura sino ai nostri giorni, ma i suoi concittadini lughesi – visto che è sepolto in terra lughese da ben 98 anni – ne ignoravano l’esistenza. Egli invece è inserito, quasi nascosto, fra gli altri lughesi nel Cimitero Monumentale: una cittadinanza acquisita.

La speranza degli organizzatori è che, nell’approssimarsi della ricorrenza dei defunti, qualche lughese si ricordi anche di questo concittadino, morto molti anni fa come tanti nostri parenti soldati nella Grande Guerra per i medesimi ideali.

Ultime Notizie

Rubriche