CNA network business day una occasione di sviluppo per le PMI

Domani, venerdì 21 ottobre alla Fiera di Ferrara


Prende il via oggi, giovedì 20 ottobre, una due giorni volta a offrire nuove opportunità commerciali alle imprese emiliano-romagnole: un meeting di affari per la filiera della subfornitura e un incoming di agenti stranieri per la meccanica

Duecentocinquanta imprese, provenienti dall’intera regione (e non solo), di cui 53 ravennati, oltre 2.300 incontri di affari (corrispondenti a 964 ore!). Sono questi i numeri più eclatanti di CNA NetWork, il primo business day organizzato dalle CNA dell’Emilia-Romagna per dare la possibilità alle piccole medie imprese di presentare i propri prodotti e i propri servizi in incontri individuali di 25’ ciascuno.

Una formula innovativa ed economica, che vuole venire incontro alle esigenze delle imprese, che sempre più frequentemente chiedono nuove opportunità: opportunità per fare affari, per crescere, per sviluppare collaborazioni, idee, progetti. La CNA ha voluto dare una risposta in questa direzione organizzando, venerdì 21 ottobre alla Fiera di Ferrara, CNA NetWork, un evento dedicato alle micro e alle piccole e medie imprese che vogliono fare affari, condividere idee e progetti, estendere le proprie relazioni commerciali, che sarà tenuto a battesimo, tra gli altri, da Patrizio Bianchi, assessore a coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro; Paolo Govoni, presidente di CNA Emilia-Romagna e Presidente Camera di Commercio di Ferrara; Massimo Mazzavillani, direttore della CNA di Ravenna.

Una proposta che ha raccolto il consenso delle imprese, visto l’alto numero dei partecipanti, 249 appunto, di cui ben 53 provenienti da Ravenna.

Di particolare significato l’adesione di importanti imprese manifatturiere, che parteciperanno all’iniziativa per selezionare eventuali nuovi fornitori. Sono le imprese cosiddette player, fra le quali – provenienti dal territorio ravennate – segnaliamo: Curti Costruzioni Meccaniche da Castelbolognese (Ra), Sica di Alfonsine (Ra), Unitec di Lugo (Ra). Non mancheranno presenze straniere, come un’agenzia turca, una società francese e la Camera di Commercio italo-tedesca.

È a partire da queste realtà che l’iniziativa ha coinvolto l’intera filiera della manifattura, che va dalle imprese di produzione (tipicamente la meccanica, con circa il 35% degli iscritti) per arrivare alla consulenza, alla comunicazione e alla logistica. A farla breve, a quella che può essere considerata a tutti gli effetti la spina dorsale del sistema produttivo regionale.

“Partecipando al “CNA NetWork-Business Day” – spiega Massimo Mazzavillani, direttore della CNA di Ravenna – le imprese potranno entrare in contatto con altre aziende con cui collaborare; con cui confrontarsi su progetti, tecnologie e competenze; a cui presentare le proprie eccellenze e vendere i propri prodotti e servizi. Creando quindi una rete di opportunità commerciali senza precedenti. Allo stesso tempo gli imprenditori potranno incontrare i responsabili acquisti di importanti aziende player di diversi settori manifatturieri alla ricerca di nuovi fornitori. Il tutto con l’affidabilità della CNA che, con la sua esperienza sul territorio e la sua conoscenza delle Pmi, è la migliore garanzia di un’iniziativa davvero modellata sulle concrete esigenze degli imprenditori”.

E, a proposito di export, CNA NetWork avrà un importante prologo giovedì 20 ottobre, quando la sede della CNA Regionale, a Bologna, ospiterà un incoming organizzato dalla CNA dell’Emilia-Romagna con il cofinanziamento della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del progetto International Business Lab: MPMI destinazione Europa. Sarà l’occasione, per una trentina di imprese, per incontrare operatori esteri accuratamente selezionati in partnership con la Camera di Commercio Italo-Tedesca in modo da allargare i confini territoriali del Made in Emilia Romagna a nuovi committenti, offrendo un’opportunità di sviluppo a tutto l’indotto. Il giorno 21 la stessa Camera di Commercio sarà disponibile come desk tra gli operatori buyer.

Ma come si svilupperà il Business Day di Ferrara? Si tratta di incontri individuali (oltre 2.300, come si diceva in precedenza) di 25 minuti ciascuno. Oltre a questi incontri “one-to-one”, il “CNA NetWork – Business day” offrirà workshop di approfondimento sul tema dell’internazionalizzazione e proporrà consultancy corner in cui gli imprenditori potranno ricevere interessanti soluzioni nell’ambito di finanziamenti, percorsi formativi, consulenze per attivare processi di internazionalizzazione.

Ma quali sono e quali caratteristiche hanno le imprese di CNA NetWork? La maggioranza (60%) ha un fatturato inferiore ai 2 milioni di euro, il 25% tra i 2 e i 5 milioni di euro, il 10% tra i 5 e i 20 milioni di euro, solo il 5% supera i 20 milioni di euro di fatturato.

La maggior parte (45%) ha un organico tra i 5 e i 20 dipendenti, il 22% meno di 5 dipendenti, il 18% tra i 20 e i 50 dipendenti, solo il 2% ha più di 250 dipendenti. Prevalente il settore della meccanica, seguito dalle consulenze alle imprese, dall’informatica, dall’impiantistica e costruzioni, dalla elettronica ed elettrotecnica.

“Cna NetWork – Business day” è promosso dalle CNA di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini con il coordinamento di CNA Emilia- Romagna. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Ferrara, Camera di Commercio di Ferrara, Regione Emilia Romagna. Cna NetWork ha il sostegno di UniCredit Factoring (main sponsor) insieme a SoenergyLuce e Gas, Achanto e Citroen.

Ultime Notizie

Rubriche