CNA Network Business Day

53 imprese ravennati presenti all’evento in fiera a Ferrara

Duecentocinquanta imprese, provenienti dall’intera regione (e non solo), di cui ben 53 ravennati, erano presenti a CNA NetWork, il primo business day organizzato dalle CNA dell’Emilia-Romagna per dare la possibilità alle piccole medie imprese di presentare i propri prodotti e i propri servizi che si è svolto ieri presso la Fiera di Ferrara. Oltre 2.300 incontri di affari (corrispondenti a 964 ore!), questi i numeri dell’evento.

Una formula innovativa ed economica, che vuole venire incontro alle esigenze delle imprese, che sempre più frequentemente chiedono nuove opportunità: per fare affari, per crescere, per sviluppare collaborazioni, idee, progetti. La CNA ha voluto dare una risposta in questa direzione organizzando CNA NetWork, un evento dedicato alle micro e alle piccole e medie imprese che vogliono fare affari, condividere idee e progetti, estendere le proprie relazioni commerciali. Al taglio del nastro, avvenuto questa mattina presso la Fiera di Ferrara erano presenti, tra gli altri, Patrizio Bianchi, assessore a coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro; Paolo Govoni, presidente di CNA Emilia-Romagna e Presidente Camera di Commercio di Ferrara; Massimo Mazzavillani, direttore della CNA di Ravenna.

Una proposta che ha raccolto il consenso delle imprese, visto l’alto numero dei partecipanti, 249 appunto, di cui ben 53 provenienti da Ravenna.

Di particolare significato l’adesione di importanti imprese manifatturiere, che hanno partecipato all’iniziativa per selezionare eventuali nuovi fornitori. Sono le imprese cosiddette player, fra le quali – provenienti dal territorio ravennate – segnaliamo: Curti Costruzioni Meccaniche da Castelbolognese (Ra), Sica di Alfonsine (Ra), Unitec di Lugo (Ra). Non mancheranno presenze straniere, come un’agenzia turca, una società francese e la Camera di Commercio italo-tedesca.

È a partire da queste realtà che l’iniziativa ha coinvolto l’intera filiera della manifattura, che va dalle imprese di produzione (tipicamente la meccanica, con circa il 35% degli iscritti) per arrivare alla consulenza, alla comunicazione e alla logistica. A farla breve, a quella che può essere considerata a tutti gli effetti la spina dorsale del sistema produttivo regionale.

A tal proposito riportiamo il commento “a caldo” di alcuni imprenditori ravennati, presenti alla manifestazione e protagonisti del b2b.

Andrea Antonioli, titolare di Lastra snc: “E’ la terza volta che partecipo a CNA Network Business Day e devo dire che ogni anno trovo interessanti novità. Questa è sicuramente l’edizione più interessante perché offre la possibilità ad aziende artigiane come la mia di confrontarsi anche con molte aziende player più strutturate e buyers esteri che difficilmente riuscirei a incontrare in altri contesti”.

Gabriele Mazzotti è amministratore delegato di Phizero sr. “Sono molto soddisfatto di questo evento. Solitamente gli incontri BtoB sono collaterali ad altre manifestazioni mentre a CNA Network Business Day il dialogo tra aziende è il tema principale e si creano così vere opportunità di business”.

Melissa Alpi, ad di Xped International Logistic Solutions, che ha partecipato a tutte e tre le edizioni del workshop, oltre ad avere stretto ottime relazioni di business, è soddisfatta perché “sono riuscita a stringere amicizie vere con le aziende con cui mi sono confrontata oltre a rapporti di lavoro soddisfacenti, amicizie che resistono nel tempo”.

“Partecipando al “CNA NetWork – Business Day” – spiega Massimo Mazzavillani, direttore della CNA di Ravenna – le imprese entrano in contatto con altre aziende con cui collaborare; con cui confrontarsi su progetti, tecnologie e competenze; a cui presentare le proprie eccellenze e vendere i propri prodotti e servizi. Creando quindi una rete di opportunità commerciali senza precedenti. Allo stesso tempo gli imprenditori hanno la possibilità di incontrare i responsabili acquisti di importanti aziende player di diversi settori manifatturieri alla ricerca di nuovi fornitori. Il tutto con l’affidabilità della CNA che, con la sua esperienza sul territorio e la sua conoscenza delle Pmi, è la migliore garanzia di un’iniziativa davvero modellata sulle concrete esigenze degli imprenditori”.

Ma come si sviluppa il Business Day di Ferrara? Si tratta di incontri individuali (oltre 2.300, come si diceva in precedenza) di 25 minuti ciascuno. Oltre a questi incontri “one-to-one”, il “CNA NetWork – Business day” offre un workshop di approfondimento sul tema dell’internazionalizzazione e propone consultancy corner in cui gli imprenditori possono ricevere interessanti soluzioni nell’ambito di finanziamenti, percorsi formativi, consulenze per attivare processi di internazionalizzazione.

I NUMERI DELLE IMPRESE PARTECIPANTI

Quali sono e quali caratteristiche hanno le imprese di CNA NetWork? La maggioranza (60%) ha un fatturato inferiore ai 2 milioni di euro, il 25% tra i 2 e i 5 milioni di euro, il 10% tra i 5 e i 20 milioni di euro, solo il 5% supera i 20 milioni di euro di fatturato.

La maggior parte (45%) ha un organico tra i 5 e i 20 dipendenti, il 22% meno di 5 dipendenti, il 18% tra i 20 e i 50 dipendenti, solo il 2% ha più di 250 dipendenti.

Prevalente il settore della meccanica, seguito dalle consulenze alle imprese, dall’informatica, dall’impiantistica e costruzioni, dalla elettronica ed elettrotecnica.

“Cna NetWork – Business day”, promosso dalle CNA di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini con il coordinamento di CNA Emilia- Romagna gode del patrocinio del Comune di Ferrara, Camera di Commercio di Ferrara, Regione Emilia- Romagna con il sostegno di UniCredit Factoring (main sponsor) insieme a Soenergy Luce e Gas, Achanto e Citroen.

Antonia Gentili
Responsabile Comunicazione, Stampa e Pubbliche Relazioni
Tel. 0544 298636 – Fax 0
544 239950 – E-mail: agentili@ra.cna.it 

Ultime Notizie

Rubriche