Le “lacrime di Lucia Nanni in mostra a Cotignola

L’inaugurazione è prevista per Domenica 30 ottobre alle 18


Si chiama “Lacrime” la mostra delle opere di Lucia Nanni a cura di Giovanni Gardini e Massimiliano Fabbri che, in un percorso espositivo articolato in più sedi, toccherà anche la città di Cotignola, dove sarà visitabile al museo civico “Luigi Varoli” da domenica 30 ottobre al 13 novembre.
Il lavoro artistico di Lucia Nanni emerge, discreto e potente, sul filo della memoria. Lo spunto è dato da una passeggiata al cimitero e una sosta all’ossario, luogo per eccellenza della memoria collettiva. L’opera di Nanni, tessitrice di ricordi, permette il riaffiorare di volti, uomini e donne, giovani e anziani, affiancati a testimoni di oggi che, fotografati da Luca Gambi con i ritratti di Lucia Nanni, hanno accettato la sfida di confrontarsi con questa umanità antica e impalpabile.

L’inaugurazione della mostra a Cotignola è in programma domenica 30 ottobre alle 18 al Museo Civico “Luigi Varoli, alla presenza dell’artista Lucia Nanni. All’evento prenderanno parte anche l’assessore alla Cultura di Cotignola Federico Settembrini e Massimiliano Fabbri, curatore della sezione di Cotignola.

Domenica 13 novembre a Palazzo Sforza alle 17 sarà possibile partecipare a “L’onda giovane dei capelli”, una visita guidata alla mostra con Massimiliano Fabbri e l’autrice Lucia Nanni. Il percorso sarà accompagnato dalla musica di Francesca Amati (cantante delle band Comaneci e Amycanbe) e Matteo Sideri (batterista e compositore elettronico per i gruppi Ronin e Above the Tree & E-Side). Seguirà una merenda con pane e vino.

Alle 18.30 tappa a Casa Varoli, una delle sezioni del museo, per l’evento “Oscillatori”, con voce e theremin di Vincenzo Vasi e disegno a pedale di Lucia Nanni.

Ad accompagnare la mostra vi è il catalogo edito da Longo Editore (Ravenna), con testi di Roberto Balzani, Massimiliano Fabbri, Giovanni Gardini, fotografie di Raffaello Dileo e Luca Gambi.

La mostra al Museo Civico Luigi Varoli, in corso Sforza 21 a Cotignola è visitabile dal 30 ottobre al 13 novembre nei seguenti orari: giovedì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30, sabato e domenica dalle 10 alle 12, dalle 15.30 alle 18.30. L’ingresso è gratuito.

L’esposizione è articolata anche su tre sedi ravennati: al Museo arcivescovile (piazza Arcivescovado 1), al Museo nazionale di Ravenna (via San Vitale 17) e a Palazzo Rasponi dalle Teste (via Luca Longhi 9). Per orari e aperture, consultare il sito http://polomusealeemiliaromagna.beniculturali.it, oppure la pagina Facebook del museo arcivescovile di Ravenna “Ufficio per la Pastorale della Cultura, Diocesi di Ravenna-Cervia”.

Ultime Notizie

Rubriche