Francesco Baracca nei media

Nascita e “persistenza” di un Mito


Echi di stampa dal Fondo Baracca, a cura di Mauro Antonellini, Ivana Pagani, Daniele Serafini, la mostra inaugurata venerdì scorso alla presenza delle eccellenze della cultura istituzionale lughese e presentata da Mauro Antonellini.

Il percorso espositivo documenta attraverso giornali, riviste e immagini le tappe fondamentali che hanno segnato il background culturale e militare di Baracca, nonché la persistenza del suo mito.

Consultando il catalogo della Rete bibliotecaria di Romagna e digitando nel campo titolo “articoli e ritagli di stampa Francesco Baracca”, si ottiene l’elenco degli articoli.

Naturalmente le stesse notizie sono raggiungibili anche tramite altri parametri di ricerca; in tal modo è assicurata diffusione e visibilità alla sezione archivistica del Museo Baracca, quale patrimonio a disposizione di studiosi e appassionati dell’aviazione e di quel periodo storico.

Tra le testate più rappresentative a livello nazionale “L’Illustrazione Italiana” “Il Secolo illustrato”, “Aeronautica”, “La Gazzetta dell’Aviazione” “Il Cielo”, “La Stampa Sportiva”, “L’Ala d’Italia”.di su Pinterest

Ma e Rai1, Mediaset, Sky, Face Book?


Certo che c’era, e tanto, Francesco Baracca, nelle prime pagine dei media del suo tempo come documenta l’interessante mostra.

Il compito che ci spetta è quella della “persistenza” del suo mito, tra l’altro accentuato dalla presenza, sulle Rosse di Maranello, del suo Cavallino di Lugo.

Un mito che interessa milioni di persone nel mondo, non solo quelle sfiorabili perchè amanti delle Ferrari, ma più in profondità gli altri milioni interessati alla storia della Grande Guerra e/o alla storia del volo.

Certo una nicchia, ma nei miliardi di coinquilini del mondo, una nicchia che conta numeri con sei zero.

E’ la nostra carta vincente, non ne abbiamo altre di altrettanto vincenti a scala mondiale, la scala dove oggi si gioca il business del turismo.

Quanti milanesi, ad esempio, abitano nei pressi del loro monumento di Baracca, di piazza Baracca di Milano, magari curiosi di saperne qualcosa di più… 


Arrigo Antonellini

Ultime Notizie

Rubriche