Letture con merenda alla biblioteca di Sant’Agata

L’iniziativa è dedicata ai bambini dai 4 agli 8 anni

La biblioteca comunale “Loris Ricci Garotti” a Sant’Agata presenta “La casa di Leo”, due appuntamenti con letture e laboratori per bambini dai 4 agli 8 anni ispirati dalla figura di Leo Lionni, considerato tra i più importanti autori per l’infanzia di tutti i tempi.

Si parte domani, sabato 19 novembre alle 10 con “La coccinella prepotente” di Eric Carle, a cui farà seguito un laboratorio con materiale di riciclo. Sabato 26 novembre, sempre alle 10, sarà invece la volta della fiaba svedese “La principessa della torre”, con il laboratorio “Anch’io sono un principe o una principessa”. Entrambi gli incontri saranno condotti da Susanna.

“L’Amministrazione comunale crede nel ruolo educativo ed aggregante della biblioteca – spiega il vicesindaco con delega alla Cultura Lilia Borghi – a tal fine si è impegnata a rendere i locali più funzionali e accoglienti per i bambini e per le loro famiglie, così che sia più piacevole per tutti leggere assieme un libro e trascorrere momenti di accrescimento culturale. Il fine pensato dall’Assessorato alla Cultura è appunto quello di promuovere iniziative didattiche e divulgative per favorire la socializzazione e l’aggregazione, garantendo a tutte le fasce d’età l’accesso alla nostra biblioteca”.

Leo Lionni fu un artista poliedrico: pittore, grafico, scrittore, scultore e illustratori di libri per bambini. Nato ad Amsterdam nel 1910 da un padre tagliatore di diamanti e da una madre cantante lirica, imparò presto a dipingere e a conoscere le opere di artisti moderni come Picasso, Mirò, De Chirico, Klee e Chagall. Cresciuto tra Olanda, Stati Uniti e Italia, conseguì gli studi in Economia e Commercio a Milano, frequentando per un breve periodo, il gruppo dei futuristi di Marinetti. Costretto a lasciare l’Italia nel 1939 a causa delle leggi razziali (era ebreo), si trasferì in America lavorando come grafico per diverse riviste e agenzie pubblicitarie, divenendo poi direttore di Fortune, un’importante rivista di economia americana. 


Rimase costante il suo impegno nella pittura, che lo portò a esporre in diverse personali, non solo negli Stati Uniti, ma anche in Italia. Dal 1962 visse tra New York e Radda in Chianti, continuando a occuparsi di pittura, scultura e soprattutto di libri per bambini; attività quest’ultima che lo vide impegnato fino alla morte, avvenuta nel 1999, e che portò alla nascita di capolavori della letteratura dell’infanzia come Piccolo Blu e Piccolo Giallo, Federico e Guizzino.

L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sant’Agata sul Santerno e dalla biblioteca comunale “Loris Ricci Garotti”. Le merende sono gentilmente offerte dall’Anspi di Sant’Agata sul Santerno.

La biblioteca ra.it.“Loris Ricci Garotti” è in piazza Monsignor E. Rambelli 4 a Sant’Agata sul Santerno. 


Per informazioni è possibile contattare i numeri 0545 919902 e 340 7126404 o scrivere all’indirizzo email biblioteca@comune.santagatasulsanterno.

Ultime Notizie

Rubriche