giovedì 1 marzo 2018

Come si vota

Una sola croce in entrambe le schede
di Arrigo Antonellini

Per la Camera


Per il Senato


Per esercitare il "dovere" di voto per il Senato occorre avere compiuto 25 anni.

Al seggio occorre andare con un documento e la scheda elettorale non completa di timbri, nel caso lo fosse occorre recarsi all'ufficio elettorale del Comune a farsene dare una nuova.

I seggi apriranno alle 7 e chiuderanno alle 23.

Si vota tracciando, in entrambe le schede di Camera e Senato, la croce sul simbolo del partito "preferito". Il voto andrà al candidato del collegio uninominale del partito scelto o, in caso di coalizione di più partiti, al candidato della stessa coalizione il cui nome è scritto sopra ai simboli dei partiti che fanno parte della stessa. Andrà anche alla lista dei 4 nomi  indicati a destra dei simboli dei partiti per la parte proporzionale del vigente sistema elettorale.

Il trenta per cento dei nuovi parlamentari viene scelto dal sistema uninominale, il restante 70 per cento dal sistema proporzionale.

 L'esercizio del "dovere" di voto è reso obbligatorio dal vivere insieme alla famiglia, ai parenti, agli amici, sulle strade, insieme ad altri, non su un'isola deserta.

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento