sabato 26 maggio 2018

Immagini di sport lughese di "qualche" anno fa

1981 - Ciclismo: Saronni vince il Giro della Romagna 
di Ivan Rossi



Il mondo politico locale, nell’intento di contribuire al rilancio del Giro della Romagna, affronta il problema durante una seduta del Consiglio Comunale.




Approvato all’unanimità un documento, da inviare alla Federazione, dove si lamenta che alla nostra corsa sia riservata una data infrasettimanale e di fine stagione, diminuendo in questo modo l’interesse del pubblico e dei potenziali sponsor. 

Attorno al documento sono coinvolti anche altri enti locali e istituzioni, che lo fanno proprio. La risposta, non si sa quanto influenzata dal documento citato, sarà assai positiva, infatti, per l’edizione 82 il Giro è programmato per il sabato 21 agosto, due settimane prima dei Campionati del Mondo. 

La gara inoltre è valida come prova per lo scudetto tricolore a squadre, di conseguenza si presentano alla partenza quasi tutti i migliori professionisti d’Italia. L’arrivo, in volata, vede Giuseppe Saronni avere la meglio sull’eterno rivale, Francesco Moser.

La Società Ciclistica Baracca, ormai da anni non allestisce più formazioni a livello dilettanti, concentrando la propria attività solo fino agli Juniores, ma il presidente della società, Lorenzo Berardi, si adopera per riportare a Lugo questa categoria, favorito dal forte stimolo che gli proviene da Gino Ricci. 

L’incarico di allestire un gruppo di giovani competitivi è dato a Oscar Pirazzini. In breve tempo prende corpo una nuova società, che svolgerà un ruolo fondamentale per il ciclismo romagnolo e nazionale. Nasce la Ricci Ceramiche Assos, rimarrà sulla scena per pochi anni, ma saranno sufficienti per incamerare un numero notevole di vittorie e lanciare alcuni corridori tra i professionisti. 

In seguito alla soppressione delle ENAL, col passaggio del patrimonio ai comuni, il complesso di Via Garibaldi sarà gestito dagli enti di promozione che si organizzano nel Circolo dell’Associazionismo. L’undici gennaio viene inaugurato ufficialmente il circolo alla presenza del Sindaco Randi e del Consigliere delegato allo Sport, Alvaro Valmori. All’interno della struttura, oltre alla boxe, judo, compagnia di teatro dialettale GAD, Federazione Nazionale Mah Jong e Juventus Club, troveranno posto anche il Ping-Pong, il Biliardo, gli Scacchi e il gioco della Dama.

Il Baracca Calcio vince il campionato di 1ª Categoria (1980/81) e passa in Promozione. Nel successivo campionato quindi incontrerà, tra le altre, anche il Voltana di Tampieri e Bonci (ex serie A con Juventus e Cesena).

Questa la rosa della squadra vincitrice del campionato: Alboni, Bacchini; Balboni, Bertasi, Biagi, Boschetto, Brandolini, Casella, Cirella, Cornacchia, Guerzoni, Lavanna, Luppoli, Marini, Montanari, Quadalti, Resta, Ricci, Rinaldi, Rubboli, Sgubbi, Tugnoli. Allenatore Franco Gieri. Il centravanti Alberto Biagi vince la classifica cannonieri con 38 reti.

L’assessorato allo sport, con la collaborazione degli enti di promozione e della Pro Loco, nell’intento di far riscoprire la bicicletta, quale mezzo di trasporto salutare, ecologico ed economico, organizza per il lunedì di Pasqua la 1ª Pedalata di Primavera. La manifestazione ottiene subito un gran successo, con circa duemila ciclisti d'ogni età; diverrà un appuntamento fisso per gli amanti della bici e della natura. 


La seconda edizione del Trofeo Deggiovanni di Atletica Leggera mette in luce alcuni talenti di valore nazionale. La scuola Graziani di Bagnacavallo porta due atleti di terza media destinati a lasciare il segno per molti anni nella storia del Trofeo e della società d’atletica lughese: Marco Sintoni che stabilisce nel salto in alto un record tuttora imbattuto (1,80) e m. 5,27 nel lungo e la velocista Monica Giorgi che nel lungo balza a m. 4,75 e corre gli 80 m. piani in 11” netti. Molto bene anche James Rivola (Baracca) nel lancio della pallina (56,76). Nello stesso anno Rivola, per la Società Diemme, scaglierà l’attrezzo a m. 62,04. Nella velocità da registrare le prestazioni di Paolo Montevecchi con 11” netti nei 100 metri e 51”1 nei 400.

In piscina si svolgono gli Indoor di nuoto Pinnato, non ancora formalmente Campionati Italiani. La partecipazione di società provenienti da tutta Italia, decreta un grande successo per la manifestazione, sarà questo il miglior viatico affinché presto la presidente Francesca Fontana, e il tecnico Elio Errani, ottengano il riconoscimento ufficiale. Per molti anni, i campionati nazionali, diverranno un appuntamento fisso per la nostra città, con tanti record, dovuti anche alla particolare scorrevolezza dell’acqua.

In auge anche la Pallanuoto, che giunge fino alle finali nazionali di Milano, per la promozione in serie C. Passaggio di categoria sfiorato poiché sarà la prima, tra le escluse, dal girone finale.

Piscina in primo piano anche alla fine dell'anno per la presenza del primatista mondiale d'immersione subacquea, il francese Jacques Mayol, ospite della nostra Città poiché impegnato nella preparazione di alcuni atleti, da avviare alla pratica che l’ha reso famoso in tutti i continenti. Parole d'elogio, nell’incontro con l’Assessore Valmori, per l’impianto natatorio di Via Toscana, in particolare per la vasca tuffi, l’unica nel raggio di centinaia di km che abbia una profondità di 4 metri. Una struttura per la quale giungono a Lugo atleti e gruppi (compresi Vigili del Fuoco), provenienti anche dalle regioni vicine.

La maggiore attività, nella vasca tuffi, è svolta però dal Sub Nautilus che, oltre a vari corsi, organizza anche gare di tecnica subacquea, a livello nazionale.

Dopo anni d'oblio torna il Tamburello. Anche questa società porterà il nome dell’eroe. Il primo presidente sarà Donatella De Roma.

10ª GIORNATA DELLO SPORT
Premi speciali

PAOLO FERRETTI (Moto Club Baracca – Moto Yamaha) Campione Italiano classe 250 velocità Senior (è conferito un premio anche al meccanico G. Carlo Brusa) 


ROBERTO LOLLI (Sub Baracca) Campione Italiano m.100 Nuoto Pinnato Cat. Juniores

FRANCESCO DAMIANI (ENAL Pugilistica Lughese) Campione d’Europa Supermassimi Dilettanti

PIERO ZAMA Campione Italiano Master Mind

LEONARDA PEZZI (Sub Baracca) Campionessa Italiana Nuoto Pinnato Indoor

Premi speciali Unione Veterani dello Sport: MARCELLO DIRANI (Atletica - velocista degli anni ‘20 e ‘30); ERNESTO RUSTICHELLI (pioniere del motociclismo, tra i fondatori del Moto Club Baracca)

Ivan Rossi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento