sabato 19 maggio 2018

Sensibilizzare i giovani riguardo i temi del bullismo e cyberbullismo

All'"estero" ma ci piace

Prosegue l’attività della Polizia di Stato, con il coordinamento della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, finalizzata a sensibilizzare i giovani riguardo i temi del bullismo e cyberbullismo.


Nella convinzione che la sicurezza partecipata, anche da parte degli adolescenti, debba essere affermata anche in ambito scolastico, questa mattina, presso la Scuola Media Randi di viale Marconi a Ravenna, il personale della Divisione Anticrimine e della Centrale Operativa ha incontrato un gruppo di studenti, ai quali sono stati rappresentati gli aspetti del bullismo e quelli legati all’uso scorretto dei social network finalizzato all’emarginazione giovanile.

In particolare nell’ambito del progetto “Questo non è Amore”, relativo alle tematiche della violenza di genere, è stato affrontato il tema del bullismo e del cyberbullismo anche alla luce della normativa del 2017.

All’incontro, a cui hanno assistito anche il Dirigente Scolastico ed il corpo decenti dell’Istituto, hanno partecipato gli studenti delle classi 2^ e 3^

L’incontro in argomento, che ha suscitato il vivo interesse da parte degli adolescenti, con un consistente interscambio di informazioni, è stata l’occasione propizia per illustrare agli studenti le funzionalità di YOUPOL, la nuova app creata dal Dipartimento della P.S., per segnalare fenomeni di spaccio di droga e bullismo.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento