giovedì 21 giugno 2018

Bibliocaffè

Con lo scrittore e musicista Massimo Zamboni


Ha preso il via nel chiostro del centro culturale Le Cappuccine di Bagnacavallo l’appuntamento estivo con il Bibliocaffè.


A presentare il proprio libro al fresco del chiostro è stato lo scrittore e musicista Massimo Zamboni, intervistato da Emiliano Visconti di Rapsodia, che collabora alla rassegna promossa dalla Biblioteca comunale Taroni.

Il Bibliocaffè proseguirà lunedì 25 giugno con la scrittrice italo-albanese Anilda Ibrahimi, che presenterà Il tuo nome è una promessa (Einaudi 2017).

Anilda Ibrahimi, nata a Valona nel 1972, ha studiato letteratura a Tirana e nel 1994 ha lasciato l'Albania, trasferendosi prima in Svizzera e poi, dal 1997, in Italia. I suoi romanzi sono tradotti in sei Paesi. Nel suo ultimo romanzo, Il tuo nome è una promessa, la scrittrice racconta la sua Albania da un punto di vista diverso: quello degli ebrei che vi si sono rifugiati per salvare la propria vita. Un pezzo di storia poco conosciuto, ma che la scrittrice riporta alla memoria con delicatezza ed eleganza.

Al termine della presentazione il bicchiere della buonanotte è offerto dall'azienda agricola Longanesi Daniele.

Chi partecipa al Bibliocaffè ha uno sconto sull'ingresso la rassegna Bagnacavallo al cinema nella serata del martedì.

Il chiostro delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1.

Per informazioni:    0545 280912
taroni@sbn.provincia.ra.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento