mercoledì 20 giugno 2018

Terrena

La rassegna inaugura a Conselice


Domani, giovedì 21 giugno alle 18.30 prende il via a Conselice la manifestazione “Terrena. Tracciati di land art in Bassa Romagna” che farà tappa in tutti i Comuni dell’Unione dal 21 giugno al 28 luglio.
L’agriturismo Massari di Conselice, in via Coronella 110, ospita infatti l’inaugurazione della rassegna dedicata alla land art in Bassa Romagna con il progetto “Tra terra e cielo, tra ombra e luce”.

Il progetto nasce dall’osservazione e valorizzazione del Boschetto dell’aeroplano della Cab Massari e prevede la realizzazione di nove installazioni di alcuni artisti del collettivo Crac in dialogo col terreno, col bosco e con gli alberi. Lo spazio ha ispirato gli artisti Alessia Agnoletti, Rosa Banzi, Fausto Ferri, Marcello Di Camillo, Collettivo Instabile Morelli Mazzesi e Loretta Zaganelli che realizzeranno nove installazioni in dialogo sia col terreno in senso orizzontale, sia col bosco e gli alberi in senso verticale. Le opere saranno visibili fino al 28 luglio.

Durante l’inaugurazione, fino alle 20.30, all’agriturismo si terranno due performance che inviteranno i partecipanti a prendere contatto con la terra e con gli alberi, condotte dalle artiste Alessia Agnoletti e Loretta Zaganelli, in collaborazione con le associazioni locali Art Lab e Caffè delle ragazze, oltre a un “Aperimpronte” organizzato dall’agriturismo. L’ingresso è gratuito. Inoltre, mercoledì 27 giugno dalle 20.30 si terrà un evento dinamico-musicale con una camminata notturna, accompagnata e conclusa da musicisti della “Spartiti per Skutariorchestra” con musiche balcaniche e, a seguire, apericena.

Dal 21 giugno si potranno anche ammirare le opere dell’artista Laura Rambelli nel bacino di laminazione del parco Golfera di Lugo, in via Paurosa 4. L’artista per l’occasione ha rappresentato un serpente nella sua forma sinuosa con dei fiori di loto secchi di terracotta, che escono da steli di ferro immersi nel lago. Le opere, protagoniste di “La guardiana delle acque”, saranno inaugurate il 13 luglio e resteranno visibili fino al 28 luglio.

Venerdì 22 giugno il festival arriva invece nel giardino della Rocca di Bagnara di Romagna, dove alle 20.30 viene inaugurata “Madre terra popoli”, la scultura nel tronco di cedro radicato, realizzata dall’artista Daniela Romagnoli. L’opera è dedicata al tema della diversità e il tronco, che rimarrà in maniera permanente nel giardino, rappresenta l’unica madre, la madre terra, da cui provengono tutti gli uomini. La serata inaugurale sarà animata da ritmi brasiliani in compagnia di MusicLab e della cantante Yvette de Souza.

Gli appuntamenti di Terrena proseguono per tutta l’estate in tutti i comuni della Bassa Romagna.

“Terrena” è organizzata dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con i Comuni di Cervia e Faenza e con Argillà, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e il contributo della Camera di commercio di Ravenna.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.terrenalandart.it, la pagina Facebook Terrenalandart o scrivere alla mail comunicazione@unione.labassaromagna.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento