martedì 3 luglio 2018

Cattive pratiche nel resoconto del fenomeno migratorio

Ancora a scuola
del direttore


Ovviamente pensata e preparata mesi fa non poteva avere un tema più attuale l'ultimo seminario di formazione dell'Ordine dei Giornalisti.




Tante la cattive pratiche sul tema, troppe, tanto da dover far ricorso ai principi deontologici della professione, con relative sanzioni che, comunque, purtroppo non arrivano mai in fondo al loro iter con i suoi ben cinque gradi di giudizio!

Si va dal "Mussulmani bastardi", affossato dai giudici del penale, giù in basso sino ad essere ormai un normalità, pur essendo comunque fuori dalle regole deontologiche.

Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Non è una regola deontologica, è la nostra Costituzione, art. 10 !

Ancora di particolare interesse la relazione sul tema dell'uso dei social da Parte di Trump, dopo che l'uomo più potente del mondo lo è diventato usando nel migliore dei modi l'"arma" utilizzabile oggi, appunto i social.

Noi italiani ne sappiamo qualcosa. Per non andare troppo indietro, cioè agli anni Trenta, possiamo fare tappa alla discesa in campo del Cavaliere ed ora al nostro Ministro dell'Interno.

https://www.youtube.com/watch?v=RTnEJU6hbg8

Uno studente 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento