venerdì 27 luglio 2018

Foto e parole

Il fior di loto e la sua solarità
di Paolo Caroli




....... Certe mattine sono entrato nel parco diretto al laghetto,un po' agitato dentro,
preoccupato di qualcosa o per una notte insonne.



Ecco che davanti al fior di loto ed ai suoi fratelli, come d'incanto, immerso in questa
meditazione visiva, il malessere interiore sparisce.

Mi sento piano piano rigenerato dentro, mentre scatto le foto, tutto intento a cogliere
di ogni fiore il rosa più intenso, il verde più vivo degli stami, il giallo e il bianco immacolato
dei pistilli.

E'sublimazione metafisica del colore, ascensione oltre l'infinitezza del mondo.

E' il rituale magico, quotidiano che abbraccia l'aria, la luce, dove l'orchestra fatta di fiori si muove ella solarità, in armonia col magico silenzio.

Questo spiega perché sono stato, come dire, "stregato" da un fiore molto speciale.

Ho visto volti sorridenti quando prima erano tristi, ho parlato con persone entusiaste e
gratificate da questo spettacolo.

Sono sensazioni forti e appaganti in questo gioco unico di colori e profumi............



Paolo Caroli

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento