mercoledì 18 luglio 2018

Gli scavi preventivi in piazza Savonarola

Presentato il progetto


Nel Salone estense della Rocca di Lugo è stata presentata la prima fase dei lavori per la riqualificazione di piazza Savonarola, che prevede l’esecuzione degli scavi archeologici preventivi.





All’iniziativa sono intervenuti il sindaco di Lugo Davide Ranalli; il responsabile del Servizio Patrimonio del Comune di Lugo Giovanni Liverani; la progettista Ursula Vasile; Claudio Negrelli di Phoenix, ditta incaricata agli scavi archeologici e la comandante della Polizia municipale della Bassa Romagna Paola Neri.

“Abbiamo fortemente voluto questa assemblea pubblica perché siamo convinti che questo tema debba essere sviluppato con i cittadini – ha dichiarato Davide Ranalli -. Vogliamo innanzitutto spiegare che tipo di cantiere sarà quello che interesserà nelle prossime settimane piazza Savonarola. 

La nostra Amministrazione, inoltre, si sta impegnando sul tema del rapporto tra la città e la sua storia e gli scavi archeologici che stanno partendo vanno proprio in questa direzione. Siamo convinti che il progetto che abbiamo in mente per piazza Savonarola servirà a rendere quest’area e il centro storico di Lugo un luogo più bello. Vogliamo infatti donare alla città uno spazio pubblico che possa essere vissuto dai cittadini. Piazza Savonarola, insomma, è un esempio di coraggio; c’è infatti un solo modo per cambiare le cose, ovvero non lasciarle come le si ha trovate. Il cambiamento è infatti la capacità di capire la storia e proiettarla nel futuro”.

Gli scavi, come ha spiegato Claudio Negrelli, permetteranno di fare un’esperienza archeologica preventiva per valutare il potenziale dell’area prima di intervenire con i lavori per la riqualificazione. Inizialmente è prevista l’apertura di un paio di trincee, in un primo momento con uno scavatore meccanico e, una volta tolto lo strato superficiale, a mano.

“Gli scavi saranno di circa 80 cm e la nostra previsione è il ritrovamento di resti del cimitero che si trovava in quell’area”, ha aggiunto Negrelli.

La comandante della Pm Paola Neri ha poi illustrato le variazioni alla sosta nella piazza durante i lavori. La disponibilità dei parcheggi sarà recuperata temporaneamente dalla possibilità di accedere al parcheggio interno della Collegiata, dove si potrà usufruire di 26 parcheggi a pagamento. I residenti e i titolari delle attività in zona possono acquistare l'abbonamento per i parcheggi che darà loro diritto di parcheggiare nelle aree di sosta blu del centro storico e della Collegiata.

In questa fase di lavori non sono previste modifiche alla viabilità, eccetto per qualche interruzione temporanea necessaria all’esecuzione di alcuni carotaggi.

“La progettazione degli interventi in piazza Savonarola è stata preparata su un’analisi dello spazio attuale e su quello storico – ha spiegato Giovanni Liverani -. Gli scavi archeologici in piazza ci permetteranno di capire e indagare cosa si trova in quell’area”.

Il progetto di riqualificazione di piazza Savonarola prevede la realizzazione di un sagrato dal forte valore urbano, che prenderà il posto dell’attuale parcheggio, con lo scopo di valorizzare il luogo e restituirlo alla comunità come parte integrante del centro storico. Il progetto prevede la creazione di uno spazio pedonale, con la sistemazione nella piazza di alcune panchine in pietra e l’inserimento di nuovi sistemi di illuminazione e dissuasori. Inoltre, la nuova piazza Savonarola vedrà l’aggiunta di nuove aiuole e alcuni alberi, piantati a lato della chiesa, consentendo quindi ai cittadini di ammirarne la facciata.

Il progetto preliminare sarà sottoposto al giudizio della Soprintendenza di Ravenna. Il costo dei lavori sarà di circa 700mila euro e la riqualificazione sarà ultimata entro la primavera del 2019.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento