mercoledì 25 luglio 2018

Il sostegno dell'Europa taglia l'erba sotto i piedi di Salvini

No, grazie, non vogliamo l'elemosina
di Arrigo Antonellini



Intanto lo si può dire per i propri soldi, non per quegli degli altri, i seimila euro che ci dà l'Europa per accogliere un migrante sono soldi nostri, non di Salvini, vanno nel bilancio del nostro Stato che finanziamo noi con le nostre tasse.

Ovvio che Salvini debba dire così, dopo anni che urla che gli immigrati ci costano, addirittura è arrivato a buttare là un numero assurdo, non verificabile da nessuno di noi, della serie che si può sparare senza tema di smentite, dice che un immigrato ci costa 50.000 Euro!!? Fuori i conti !

Invece di dire grazie, come dovuto, e chi ce li dà, ovviamente con difficoltà,  quei seimila euro, tanti, moltiplicati per il numero dei migranti, li rifiuta.

Già, come farebbe dopo a cercare voti dicendo stiano tutti a casa loro ?

A casa loro quelli che ci permettono di avere una badante per i nostri genitori; i muratori per fare le nostre opere pubbliche e le nostre case; i camerieri che ci permettono di tenere aperti bar, ristoranti, alberghi; che ci permettono di non far marcire frutta e verdura; che ci pagano i contributi per le pensioni dei nostri figli, che ci danno quei bimbi che ci consentono di non chiudere scuole e licenziare insegnanti; di non chiudere il nostro ospedale per carenza di "clienti" e di non estinguerci...

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento