lunedì 16 luglio 2018

La via dell'anima

La mostra al Sacrario dei Caduti di Bagnacavallo


È stata inaugurata  presso il Sacrario dei Caduti di Bagnacavallo La via dell'anima, mostra di incisioni dell'artista fiorentina Carlotta Superti, che ha ora in programma per venerdì 20 e sabato 21 luglio un workshop di incisione calcografica presso la sede della Scuola comunale d'arte Ramenghi. 


All'inaugurazione erano presenti, accanto all'artista, l'assessore alla Cultura del Comune di Bagnacavallo Enrico Sama e la direttrice della scuola comunale d'arte Ramenghi Liliana Santandrea, che ha curato l'allestimento in collaborazione con l'associazione culturale BiART e l'associazione Famiglie Caduti e Dispersi in guerra. La mostra è presentata dalla professoressa Caterina Spada.

Per Carlotta Superti, ha spiegato Caterina Spada, «la tecnica diventa una sfida, e non si ferma finché non ha vinto la sua battaglia. Le incisioni hanno colori meditati, mescolati, dai toni ricercati ma semplici: una terra bruciata, un blu, un nero mescolato al marrone. Sono impasti cromatici raffinati che sottolineano la voglia di rendere le atmosfere. L'amore per il segno disegnato – continua Spada – è molto evidente. Prima di scoprire per caso l'incisione Carlotta amava disegnare a china e per anni ha lavorato dal vero. Queste prime impressioni permangono nei titoli finali delle opere, che sono sempre riferimenti ad attimi fuggevoli: Passeggiata, Silenziosamente, Vite sospese, Sguardo al cielo...».


La mostra è visitabile fino a domenica 22 luglio nei seguenti orari: martedì 20.30-23; da mercoledì a domenica dalle 16.30 alle 19; chiusa il lunedì.

Il Sacrario dei Caduti è in via Garibaldi.

Il workshop di incisione calcografica è rivolto sia ai principianti che agli artisti e si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 luglio dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, presso la sede della Scuola comunale d'arte in via F.lli Bedeschi. L'attività sarà coordinata da Liliana Santandrea.

Per informazioni e iscrizioni:
www.biart-gallery.it
santandreal@comune.bagnacavallo.ra.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento