giovedì 5 luglio 2018

Parte il Riot Fest

Sul palco di piazza Matteotti di Massa Lombarda il concerto dei Pinguini Tattici Nucleari


Oggi, govedì 5 luglio in centro storico a Massa Lombarda parte il Riot Fest, il festival del volontariato giovanile che quest’anno giunge alla quindicesima edizione.
Due giorni di festa, quattro palchi, dieci gruppi musicali, stand gastronomici, birre artigianali, mercatino vintage e creativo, mostre, street art contest, dj set di Radio Sonora con il Moving Infobus e tanto altro a partire dalle 19.

Sul palco principale in piazza Matteotti si esibiranno i Pinguini Tattici Nucleari. La band è composta da Riccardo Zanotti, principale compositore delle canzoni, Nicola Buttafuoco, Elio Biffi, Lorenzo Pasini, Simone Pagani e Matteo locati. L'esordio discografico risale al 2012 con l'ep “Cartoni Animali”, seguito nel 2014 dal primo disco “Il re è nudo” e nel 2015 da “Diamo un calcio all’aldilà”. Nell’aprile 2017 esce il loro ultimo disco, dal nome “Gioventù brucata”, un mix di generi e tematiche che fin da subito ottiene un ottimo riscontro di pubblico e critica.

Ad aprire il concerto saranno i Rovere, band bolognese formatasi nel 2016 dalle idee di Nelson Venceslai, Luca Lambertini e Lorenzo Stivani, che a soli due singoli pubblicati ("la pioggia che non sapevo" e "caccia militare") ha superato quota 1.300.000 ascolti.

Il Riot continua venerdì 6 luglio con il concerto di Bocephus King accompagnato dalla Mauro Ottolini Jazz Orchestra, in collaborazione con Strade Blu - Folk &Dintorni.

La festa non riguarda certamente solo la piazza centrale. Nell’area presso la chiesa di San Paolo il 5 luglio suoneranno Elia e The Stronzies e il 6 luglio Fabio Mazzini: presente uno stand gastronomico a cura dell’associazione Portofranko di Castel Bolognese, in collaborazione con Birrificio Non Retorico di Imola. Nella zona presso il Carmine sarà aperto il Jylpub, con i concerti dei Fishermen il 5 luglio e degli Infinite Monkey Theory il 6 luglio. Stand gastronomico e birre artigianali del Birrificio Cajun di Marradi, area a cura del centro giovani Jyl. Il quarto palco sarà presso la chiesa di San Salvatore: interamente in acustico, è curato dall’associazione InMassa e propone il 5 luglio la Piccola Osteria Grande (folk, stornelli, musica popolare) e il 6 luglio lo Stilemisto Duo (rock acustico e musica italiana d’autore). Rosticceria di Divini Sapori e Bar Kristal.

Nella Sala del Carmine, in via Rustici 2, sarà allestita la mostra “Meraviglioso vintage anni ’80”, ripescaggio del colorato folle pop di quegli anni, in collaborazione con lo studio Sanvitale41. Con opere di Antonio Caranti, Lamberto Caravita, Collettivo Instabile (Morelli-Mazzesi), Collettivo 37 (Danesi-Onofri), Barbara Cotignoli, Serena Onofri, Fabrizio Pavolucci e Rossella Ricci, la mostra resterà aperta il 5 e il 6 dalle 20 alle 23 e il 7 e l’8 dalle 16 alle 19.

In entrambe le serate sarà aperto Ristoriot, lo stand gastronomico a cura di Avis comunale. In centro anche le bancarelle del mercatino creativo dell’artigianato e del riuso.

Il Riot Fest è organizzato dall'assessorato alla Cultura del Comune di Massa Lombarda e dall’associazione Centro Giovani Jyl, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e il contributo di Con.Ami, Distilleria Mazzari, Fondazione Cassa di risparmio di Imola, Bcc ravennate, forlivese e imolese e Minipan; hanno collaborato inoltre le associazioni InMassa, Pro Loco, Avis, Portofranko, il birrificio Cajun di Marradi, il birrificio Non Retorico di Imola, Radio Sonora, lo studio d’arte contemporanea Sanvitale41 e Strade Blu - Folk &Dintorni.

L’ingresso è gratuito; è possibile prenotare gratuitamente un banchetto per partecipare ai mercatini vintage e creativi, chiamando il numero 335 6380757.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.riotfest.it, oppure chiamare lo 0545 985890.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento