lunedì 16 luglio 2018

Ronaldo sì - Ronaldo no

Ronaldo sì



I protagonisti principali del calcio sono tre, i giocatori, il tecnico (lo staff tecnico) e l'Azienda.

Poi vengono gli arbtri, la VAR, i tifosi, l'ultima ruota del carro anche se come spesso succede, sono loro i padroni: senza i tifosi il calcio non esisterebbe.

Il risultato, il prodotto dei primi due, giocatori e tecnici sono le vittorie, i punti, i trofei vinti, vanno misurati su quelli.

L'azienda non va in campo, la si misura solo solo su ciò che mette a disposizione per ottenere i risultati.

E' giusto che il vero tifoso ami la società prima che i giocatori e i tecnici, quelli cambiano, la società rimane.

Giocatori e tecnici che si sono succeduti in questi ultimi sette anni, ci hanno fatto "scoppiare".

Ho detto più volte che il merito sia stato della società che ogni anno, ha dato a Conte ed Allegri organici che ci hanno messi nella condizione di  vincere.

Come gli atleti anche le società devono darsi obiettivi sempre più alti.

Con Ronaldo la società ha fatto un altro gol, il più bello: ha vinto, ha fatto il massimo.

Noi che amiamo la società prima di tutto, siamo stracontenti.

Ronaldo sì.

Lo juventino scoppiato

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento