giovedì 2 agosto 2018

Anche a Ravenna inquietanti episodi ai danni dei bambini di un centro estivo

Riceviamo da Mirco Bagnari consigliere regionale PD e pubblichiamo

In queste settimane sui media sta prendendo sempre più piede il dibattito sul crescente numero di episodi di razzismo (anche molto violenti) di cui si viene a conoscenza.


Un fenomeno in preoccupante crescita che sembrava aver toccato solo in maniera molto parziale i territori della nostra Regione, dove accoglienza e pacifica convivenza hanno sempre contraddistinto le nostre comunità.

“Fino ad ora l’Emilia Romagna sembrava un’isola felice in una nazione dove l’intolleranza ed il razzismo paiono essere rigurgiti quanto mai attuali - afferma un preoccupato il Consigliere regionale Mirco Bagnari - ma i recenti - e per il momento isolati - episodi registrati ai danni dei bambini di un centro estivo di Ravenna, fanno riflettere molto.”

Da quanto si apprende da notizie di stampa, infatti, i bambini del Centro Estivo organizzato dall’Associazione “Città meticcia” a Rocca Brancaleone sarebbero stati oggetto di aggressioni verbali anche molto violente.

“Dal momento che questi episodi di violenza xenofoba e di razzismo vero e proprio si stanno susseguendo con una certa regolarità anche nei nostri territori, da sempre votati all’accoglienza - conclude il consigliere ravennate - ho depositato un’interrogazione, che fa seguito ad un analogo intervento da parte del Capogruppo PD in Consiglio comunale Fabio Sbaraglia, nella quale chiedo alla giunta regionale non solo se sia a conoscenza dei deplorevoli episodi registrati a Ravenna, ma soprattutto per capire quali azioni intenda mettere in campo sia per garantire la massima sicurezza a tutti i cittadini emiliano -romagnoli, indipendentemente dal colore della propria pelle, che per promuovere una volta di più i valori della pacifica convivenza tra esseri umani.”

Ufficio Stampa Gruppo Partito Democratico – Assemblea Legislativa Emilia-Romagna
Tel. 051. 527.5623/ www.gruppopdemiliaromagna.it
facebook.com/gruppopdemiliaromagna
twitter.com/gruppopder

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento