sabato 4 agosto 2018

Immagini di sport lughese di "qualche" anno fa

1988 - Cittadinanza onoraria a Enzo Ferrari 
di Ivan Rossi


In occasione del centenario della nascita di Francesco Baracca, una delle manifestazioni più rilevanti è il conferimento della cittadinanza onoraria a Enzo Ferrari per aver reso celebre nel mondo il Cavallino Rampante, simbolo dell’eroe lughese.

Un pubblico foltissimo gremirà la galleria della Cassa di Risparmio, anche se il Drake non sarà presente per i postumi di una fastidiosa influenza. A sostituirlo sarà il figlio Piero Lardi. Pubblico delle grandi occasioni anche all’Aeroporto di Villa S. Martino per l’esibizione delle Frecce Tricolori e d’altre pattuglie acrobatiche. A Palazzo Trisi dall’8 al 22, rassegna fotografica: Enzo Ferrari, l’uomo e il pilota.

La Città di Calcinaia in Provincia di Pisa, il 25 aprile d’ogni anno organizza una Staffetta per la Pace coinvolgendo altre Città particolarmente legate alla Resistenza, la richiesta per la sesta edizione dell’iniziativa è rivolta a Lugo che accetta con interesse. 

L’organizzazione è assai complessa poiché prevede un percorso (200 km) che, oltre a superare gli Appennini dovrà attraversare città importanti come Firenze, ma trova subito disponibili le società podistiche lughesi, Lughesina, Villa S. Martino e soprattutto Voltana guidata dal presidente Francesco Bacchini (Checco). 

L’impegno dei podisti sarà supportato dal punto di vista logistico dai C.B. dell’AARI, dalla Pubblica Assistenza e da una cucina mobile gestita da volontari. Dopo quell’iniziativa gli scambi tra le due realtà diventeranno frequenti e proficui e raggiungeranno il loro culmine, in occasione del gemellaggio di Calcinaia con la località catalana di Villanova del Camì; un’impresa durata cinque giorni, con partenza dalla città vicina a Barcellona e arrivo a Calcinaia (in occasione del decennale sarà ripetuta, a percorso inverso).

Sempre affollatissime le serate sportive estive: 10 Giorni dello Sport, Pavaglione Sport, Ferragosto sui Pattini ecc.. Tra le novità la più interessante sarà un’esibizione di Ginnastica Ritmica da parte della nazionale femminile dell’Unione Sovietica, squadra detentrice del titolo mondiale. 

Molto seguito anche l’incontro di Judo cui partecipava la nazionale della Cecoslovacchia; nazione presente anche con Italia, Ungheria e S. Marino, alla 2ª edizione del quadrangolare internazionale dell’Adriatico di Calcio, Memorial Todoli e Memorial Cavalcanti.

In occasione della Fiera Biennale sono riproposte il Pattinaggio, il Salto con l’Asta e la Boxe (con bella evidenza i pugili locali Gian Paolo e Gian Luca Medri). 

La rappresentativa italiana di spada vince di nuovo il Memorial Antonellini contro i tedeschi ovest. 



Le novità sono costituite dall’Off Shore (Harvey e Crombie), esposto all’ingresso della fiera, una gara di Motomodelli (G.P. Giocagiò) e la mostra di plastimodellismo all’Auditorium.

Molto attive anche le frazioni nell’organizzare manifestazioni sportive: dal 21 al 26 aprile a Giovecca - Festa dello Sport; dal 20 al 26 maggio a S. Lorenzo - Giochi sul prato - dal 31 agosto al 6 settembre a Villa con la Settimana dello Sport.

Il Moto Club Baracca, ormai tramontata l’ipotesi di una pista da speedway a causa dell’ostracismo dei residenti nelle zone di volta in volta proposte, e di un calo d'interesse verso quella disciplina, comincia a dirottare la propria attenzione verso il cross. A ciò contribuiscono anche le buone prestazioni ottenute da giovani piloti come Mauro Avanzolini. L’attività, inizialmente legata alla Lega Motociclistica dell’ARCI, con il nome di Motors Boys UISP, ha come intento quello di far riemergere in Città la passione per e mutor e si pone l’obiettivo di individuare un’area adatta per questa pratica.

Il Maestro di Judo Paolo Berretti (ex Judo Club Lugo), che da qualche tempo opera a Castel Bolognese con il Team Romagna, apre la propria attività anche a Lugo. Ottiene dal Comune la possibilità di utilizzare la Palestra delle Scuole Elementari Garibaldi, non senza disagi poiché in quella struttura non è possibile lasciare un tatami fisso. Ben presto, nonostante le difficoltà logistiche, la nuova società si porrà in primo piano per un'importante serie di risultati, anche a livello nazionale.

Atletica: Bolzano - C.d.S. Assoluto Fase Interregionale serie B: Nancy Masironi m. 200 (25”08); Monica Palli m. 800 (2’25”82); Gesy Masironi m. 3000 (10’20”54); Alberto Zanelli m. 200 (22”33); Franco Galletti m. 3000 siepi (9’24”0); Gabriele Contoli lungo (6,34); staff. 4x100 (43”86) con Ricci-Facchini-Zanelli-Randi; staff. 4x400 (3’26”76) con Randi-Baroncini-Pirani-Lolli.

In occasione della fiera è presentata la nuova squadra del Baracca Calcio (nel campionato precedente è giunto al 4° posto). Ospite d’onore Gino Pivatelli che, oltre a vantare un passato glorioso come calciatore, serba un ottimo ricordo della nostra Città per avere guidato come allenatore la compagine bianconera, con la quale nel 68 vinse il premio Seminatore. presente anche il nuovo allenatore Alberto Zaccheroni che dovrà tradurre in pratica le ambizioni dimostrate dal presidente Alessandro Galli e dai vice Rino Melandri e Primo Guidani.

Notizie flash

- La Pallavolo Lugo si trova a disputare il Campionato 1988/89 in serie B2 nazionale, non per particolari demeriti, ma perché la federazione decide di sdoppiare la serie B. Intanto, il nuovo presidente è diventato Carlo Bagnarsi, nuovo anche l’allenatore, Mauro Fresa.

- La Federazione Ciclistica Italiana assegna all’Emilia-Romagna i Campionati Nazionali Militari e la scelta per le due prove a cronometro (individuale e a squadre), previste per il 7 settembre, ricade sulla Ciclistica Baracca.

- Il Giro della Romagna è vinto da un corridore dell’Ariostea di Giancarlo Ferretti, lo svizzero Stephan Joho. A livello giovanile da segnalare il secondo posto di Samuele Testa nella classica corsa per Allievi Lugo/San Marino.

- Il Comune e alcuni commercianti del Pavaglione allestiscono una pista per pattinaggio su ghiaccio nel piazzale del Pavaglione. La novità sarà molto apprezzata dai cittadini lughesi e sarà proposta anche l’anno successivo. Poi per scarsità di mezzi finanziari l’iniziativa verrà abbandonata.

- Soddisfazione per il Presidente Mauro Gennari e per i 650 soci della sezione lughese del Tiro a Segno Nazionale, per l’inaugurazione del nuovo impianto di Tiro con la Pistola da 25 metri, alla presenza del Sindaco Randi e dell’Assessore Valmori.

- Su iniziativa di privati sorge una nuova palestra che prenderà il nome da una novità assoluta per il nostro territorio, lo Squash. Una disciplina riconosciuta dal Coni che per qualche tempo otterrà un buon successo. La palestra Squash e Gymn sarà poi tra le prime in Italia a introdurre lo Spinning tra le proprie attività.

- Grande festa per il mitico portiere dell’Inter Giorgio Ghezzi invitato da Renzo Preda a una delle iniziative delle vecchie glorie del Baracca Calcio.

17ª GIORNATA DELLO SPORT

Premi speciali

MONICA BANDINI (G.S. Ricci Ceramiche Somec) Campionessa Mondiale Ciclismo Cronometro a squadre con Bonanomi - Canins - Galli

TOMASO MARZETTI (Aero Club F. Baracca) Campione Italiano Acrobazia Aerea

LODOVICO BERNARDI (Aero Club F. Baracca) Campione Italiano Acrobazia Aerea Cat. Avanzata

WALTER CANDOTTI (Schermistica Lughese) Campione Italiano Spada 3 ª e 4ª Cat.

MONICA BABINI (Sub Baracca) Campionessa Italiana Nuoto Pinnato m.1500 3ª Cat.





ROBERTO PENAZZI (G.P.A. Lughesina) Campione Italiano FIDAL/Am. Miglio su Strada

GABRIELE GUERRINI Arbitro di Basket Serie A

GIANFRANCO CAMERINI Direttore di “Bassa Romagna”

CESARE BARTOLOTTI Dirigente sportivo - Pro Lugo

SOC. PALLA TAMBURELLO F. BARACCA 3ª Class. G.d.G. Nazionali maschili (Andrea Barcucci, Guerrino Bertini, Fabio Gentilini, Mirko Marini, Paolo Ricci, Luca Venturi)

MOTO CLUB F. BARACCA Società sorta nel 1919

SOCIETA’ GINNASTICA LUGO Premio per l’attività di promozione sportiva

Ospite d’onore

VINCENZO MAENZA Medaglia d’oro alle Olimpiadi di Los Angeles e di Seoul

2° Memorial Guido Baracca al Prof. GIOVANNI FINI 


Motivazione ufficiale: divide il proprio tempo tra l’insegnamento scolastico e la Pallavolo, la sua gran passione. Arbitro effettivo dal 1972, nazionale nel 1980, benemerito dal 1987, ha progredito nei vari ruoli conquistandosi la stima delle società sportive e degli atleti. Arbitra in serie A2 dal 1976 al 1980 e in serie A1 dall’80 al 1987. Ora è osservatore nazionale degli arbitri e la sua attività lo porta a seguire costantemente partite e direttori di gara a ogni livello. Fiduciario regionale arbitri dal 1985 al 1987 dallo scorso anno è membro della Commissione Arbitri nazionale e Commissario Regionale Osservatori Arbitri per l’Emilia - Romagna, tutto questo senza trascurare minimamente il suo ruolo d’insegnante, che l’ha visto educatore d’intere generazioni di giovani che di lui conservano un ottimo ricordo.

Ivan Rossi


Ma quanto grande sport, di cui siamo orfani, si faceva nelle estati lughesi ?

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento