mercoledì 29 agosto 2018

Riaperto dopo la pausa estiva il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo

Riceviamo e pubblichiamo


In attesa dell’inaugurazione della grande mostra dell’autunno, Max Klinger – Inconscio, mito e passioni alle origini del destino dell’uomo, in programma sabato 15 settembre alle 18, al Museo sono visitabili le collezioni permanenti.


Si possono quindi ammirare la collezione di arte antica, cuore del Museo Civico delle Cappuccine collocata nella sala delle Capriate, e il percorso dedicato all’arte moderna e contemporanea, che si snoda fra quelle che in passato erano le celle delle suore di clausura e che propone diverse decine di dipinti che raccontano il XX secolo e le più recenti esperienze artistiche.

Tra il primo scorcio del Novecento e il secondo dopoguerra si colloca poi la sezione dedicata a Enzo Morelli (1896-1976), pittore che rappresenta un vanto dell’arte bagnacavallese anche se vissuto prevalentemente in Lombardia.

Infine, nel corridoio che apre la sezione d’arte moderna e contemporanea trova collocazione un’importante collezione di sculture, donata al Museo nel 1976 dall’ingegnere e medico faentino Vittorio Dal Borgo, con numerose opere in bronzo, gesso, terracotta e marmo realizzate da alcuni tra i più noti scultori del Novecento.

Il Museo Civico delle Cappuccine è visitabile nei seguenti orari: martedì e mercoledì ore 15-18; giovedì ore 10-12 e 15-18; venerdì, sabato e domenica ore 10-12 e 15-19 (chiuso il lunedì e i postfestivi).

L’ingresso è gratuito.
Informazioni:  0545 280911
www.museocivicobagnacavallo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento