sabato 29 settembre 2018

Bilancio sostanzialmente positivo dell'Ascom sulla Fiera campionaria

Un’affluenza leggermente inferiore a quella di due anni fa


E’ sostanzialmente positivo il giudizio di Confcommercio Ascom Lugo sull’andamento della 27^ Fiera Biennale recentemente conclusa.


“Per quanto ci riguarda – dice il Direttore di Confcommercio Ascom Lugo Luca Massaccesi – dell’andamento della Fiera Biennale possiamo parlare per cognizione diretta, in quanto presenti con ben due stand in Fiera, quello istituzionale e quello dei panificatori artigiani Confcommercio. 

I dati che abbiamo ricavato da alcuni indicatori – quali il numero di risposte ad un questionario che abbiamo proposto e il ricavato delle offerte allo stand dei panificatori – ci dicono che l’affluenza alla Fiera è stata buona, anche se leggermente inferiore al passato per una concomitanza di iniziative in territori limitrofi e complice una bella stagione di stampo estivo che ha inciso specie nei fine settimana”.

“Abbiamo poi raccolto attraverso un altro questionario – aggiunge Massaccesi – anche il parere delle aziende associate presenti con uno spazio alla Fiera, ben 24 sulle 160 complessive, che hanno confermato un numero di visitatori e contatti in linea con la precedente edizione, evidenziando elementi di possibile miglioramento in particolare per quanto riguarda qualità degli allestimenti, merceologie proposte e itinerari di visita; è stata inoltre giudicata positiva la nuova area food di cui andrebbe rivista la collocazione.

“E’ comunque importante – prosegue il Direttore Massaccesi – che queste iniziative di richiamo si svolgano e continuino a svolgersi in centro, perché ciò consente di cogliere due obiettivi contemporaneamente: la valorizzazione delle imprese del territorio che partecipano alla Fiera – la maggior parte sul totale – e la promozione del centro urbano di una città, in questo caso Lugo.

E’ ovvio che ciò incide sull’ordinario funzionamento della città, ma riteniamo che i disagi connessi a questo siano un prezzo onesto da pagare, anche considerando che sono state accolte le nostre richieste per mantenere una buona accessibilità anche al di fuori degli orari della Fiera; cito a questo proposito il mantenimento del parcheggio in Piazza Garibaldi e la mancata chiusura al traffico di Largo Relencini – la cui disponibilità era stata in un primo momento richiesta dagli organizzatori: si può fare ancora meglio in alcuni punti, e ce ne faremo portatori nella prossima occasione”.

“Dopo questa ”seconda” del nuovo organizzatore – conclude Massaccesi - chiederemo di apportare gli aggiustamenti e migliorie suggeriti – anche nel periodo di approntamento della Fiera - per un evento che è un vero e proprio strumento di promozione territoriale, che si inserisce nella linea di intervento che ci ha portato a condividere con le altre associazioni del commercio e dell’artigianato il progetto di dare vita alle reti di impresa nei vari Comuni della Bassa Romagna”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento